La polizia ritrova il furgone del papà di ‘Ruote Rugginose’ rubato al Motordays di Roma

La polizia ritrova il furgone del papà di ‘Ruote Rugginose’ rubato al Motordays di Roma

Ritrovato il furgone del papà di 'Ruote Rugginose'. Il giovane artigiano viterbese era stato vittima di un brutto furto al Motordays di Roma.

ADimensione Font+- Stampa

Ritrovato dagli agenti della polizia di Roma il furgone Vito Mercedes rubato la scorsa settimana al ‘Motordays’ all’artigiano viterbese ideatore del marchio rampante ‘Ruote Rugginose.

Il giovane, balzato agli onori delle cronache nazionali e locali (leggi) per la sua “passionaccia” d’autore per le due ruote, è ritornato in possesso del mezzo. Mezzo rubato da un cittadino cileno e utilizzato per portare via in maniera furtiva delle moto proprio in occasione del Motordays e per mettere a segno altri colpi compiuti nell’ultima settimana.

Ceccarelli è l’ideatore di ‘Ruote Rugginose’, un’officina artigiana al 100% made in Tuscia dove viene ridata la vita e la bellezza a vecchi moto. Ruggine che passando per le sapienti mani di questo mago dei motori, maniaco della perfezione e della ricercatezza, acquista valore. Come dimostrato recentemente in occasione della Rétro Mobile di Parigi. Importantissima esposizione dove vengono battute all’asta macchine e moto d’epoca.

Lì la sua moto Minerva ha recentemente mandato fuori di testa un collezionista belga (leggi).