Isole di prossimità: se sono abbandonate è colpa del contratto poco chiaro?

Isole di prossimità: se sono abbandonate è colpa del contratto poco chiaro?

Secondo il Comune di Viterbo infatti sarebbe responsabilità di Viterbo Ambiente pulire le aree intorno alle isole di prossimità, ma secondo Viterbo Ambiente invece sarebbe compito del Comune.

ADimensione Font+- Stampa

Isole di prossimità: se sono abbandonate è colpa dell’appalto. Secondo il Comune di Viterbo infatti sarebbe responsabilità di Viterbo Ambiente pulire le aree intorno alle isole di prossimità, ma secondo Viterbo Ambiente invece sarebbe compito del Comune. Il risultato è l’empasse che abbiamo di fronte agli occhi troppo spesso nelle tantissime isole create nel territorio comunale.

Agli occhi dell’assessore Maurizio Tofani però questa situazione deve cambiare. “Ci sono difficoltà nella gestione e nel controllo. Sulla pulizia c’è un confronto e uno scontro con l’azienda. Secondo noi deve essere Viterbo Ambiente a pulirle, loro sostengono il contrario. Ma è evidente che noi dobbiamo migliorare le condizioni delle isole e quindi faremo una nuova organizzazione per il controllo. Saranno posizionate telecamere per evitare un uso discriminato”. Insomma probabilmente se sono sporche è colpa del contratto, che non è chiaro.

L’indirizzo votato dal Consiglio comunale era quello di ridurre sostanzialmente le isole di prossimità. Anche questo verrà fatto, ma forse in misura minore. “Alcune verranno accorpate, qualcuno è stata ridotta, ma in grande maggioranza saranno mantenute. Laddove sono state tolte le isole di prossimità sono comparse delle discariche abusive nelle immediate vicinanze. C’è quindi anche un problema di cultura dei cittadini che ti fanno capire che molti non vogliono partecipare al mantenimento di un territorio decoroso”.

Banner
Banner
Banner