Arci presenta la nuova scuola di italiano per stranieri

Arci presenta la nuova scuola di italiano per stranieri

Nel pomeriggio in programma, oltre alla presentazione delle attività, anche la proiezione di “Abitare il pianeta”, documentario della viterbese Emanuela Moroni e mostra del laboratorio “Ali e Radici” a cura di Marcella Brancaforte e Sabine Meyer.

ADimensione Font+- Stampa

Arci presenta la nuova scuola di italiano per stranieri. Giovedì alle 18.00, in via del Teatro Nuovo 20, l’associazione presenta ai cittadini la nuova struttura e le sue attività. Arci Solidarietà Viterbo lavora da più di 10 anni a Viterbo e nella provincia sui temi dell’immigrazione e del diritto d’asilo; dell’infanzia e adolescenza – con la ludoteca negli istituti comprensivi Carmine e Fantappié – e in quello dei diritti delle persone detenute con uno sportello nella Casa Circondariale di Viterbo.

La scuola si rivolge a richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale, persone che sono in attesa o che hanno ottenuto un provvedimento di tutela e che sono presenti regolarmente nel nostro paese, che sono accolti da Arci Solidarietà. È aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. “L’incontro – scrive Arci – sarà l’occasione per parlare con tutti i cittadini e presentare le attività della scuola e dell’associazione alla città”.

Nel pomeriggio in programma, oltre alla presentazione delle attività, anche la proiezione di “Abitare il pianeta”, documentario della viterbese Emanuela Moroni e mostra del laboratorio “Ali e Radici” a cura di Marcella Brancaforte e Sabine Meyer.

Banner
Banner
Banner