Weekend di Pasqua, Palazzo Papale invaso dai turisti

Weekend di Pasqua, Palazzo Papale invaso dai turisti

Un turismo purtroppo ancora “fai da te” e concentrato soprattutto nella zona più antica di Viterbo, quella a cavallo tra via San Lorenzo, Palazzo dei Papi e il quartiere San Pellegrino.

ADimensione Font+- Stampa

Il polo museale Colle del duomo ha registrato un aumento di presenze di oltre il 100%. Nel 2017 i turisti che hanno visitato duomo e Palazzo dei Papi durante il fine settimana di Pasqua sono stati 812. Quest’anno 1896. Una crescita che supera abbondantemente il 100%.

Il dato migliore si è registrato ieri, lunedì di Pasquetta, con 550 turisti. Italiani, ma anche tedeschi, spagnoli, russi.
Tutti in giro a visitare i principali monumenti della città. Chiese aperte e visitabili. Parcheggi quasi esauriti. Un’ atmosfera diversa rispetto agli anni precedenti, confermata da chiunque, esercenti e ristoratori innanzitutto, aperti per tutto il weekend di Pasqua, pasquetta inclusa. Una città viva.

Un turismo purtroppo ancora “fai da te” e concentrato soprattutto nella zona più antica di Viterbo, quella a cavallo tra via San Lorenzo, Palazzo dei Papi e il quartiere San Pellegrino. Le altre zone erano pressoché deserte. Un turismo costituito per la maggior parte da famiglie, e piccoli gruppi. Pochi i gruppi organizzati. Questa è la conferma, qualora ci fossero dubbi, che Viterbo è bella, che basta veramente poco per attirare i turisti. Bisogna sviluppare una
mentalità turistica per valorizzarla e farla conoscere il più possibile.