Viterbo Terme, ossia la città che butta acqua termale nei campi e nei fossi (il video)

Viterbo Terme, ossia la città che butta acqua termale nei campi e nei fossi (il video)

Un video per raccontare cosa sta accadendo nel bacino termale viterbese. Mentre il Bullicame è collassato l'acqua sgorga rigogliosa nel fosso "Madonna degli occhi bianchi".

ADimensione Font+- Stampa

Callara copertinaAcqua termale dispersa nei campi e nei fossi. Questa è Viterbo Terme, un esempio unico al mondo. Il giallo della “callara” è stato risolto. Il collasso del Bullicame è stato determinato da lavori di ripulitura al pozzo San Valentino.

Lavori che hanno determinato l’apertura di una falla. Dal 25 novembre scorso l’acqua arriva con fatica nello storico parco termale viterbese mentre sgorga copiosa nel fosso “Madonna degli occhi bianchi”.

Il sindaco Leonardo Michelini ha firmato un’ordinanza, con la quale dispone che venga otturata la falla e ripristinate le condizioni ante 25 novembre. I lavori, che saranno supervisionati dal direttore di miniera Giuseppe Pagano, inizieranno non appena le condizioni meteo lo renderanno possibile.

Intanto l’acqua termale continua a perdersi nel nulla. “Una quantità continua e costante che basterebbe per trasformare in una piscina termale anche piazza della Rocca”, dicono i bene informati sull’argomento.

Alla “callara”, nel frattempo, è stata attivata la pompa di pescaggio in profondità. Questo ha permesso di riportare a livello il vascone e ripristinare una situazione accettabile anche nelle pozze dove vive il rospo smeraldino. Anche lui, in questa situazione, ha rischiato di rimetterci le penne. Non servono altre parole, basta guardare il video.