Piccioni: né rapaci né veleno. Lo studio dell’Unitus consiglia uno studio

Piccioni: né rapaci né veleno. Lo studio dell’Unitus consiglia uno studio

Piccioni: dopo lo studio, un altro studio. Non chiamiamola però soluzione perché per arrivarci ci vorrà del tempo.

ADimensione Font+- Stampa

Schermata 2014-10-15 a 17.46.13Piccioni: dopo lo studio, un altro studio. Non chiamiamola però soluzione perché per arrivarci ci vorrà del tempo. L’assessore Alvaro Ricci torna a parlare della soluzione per il problema dei piccioni nel centro storico, che in certe zone si fa sentire in maniera molto pesante per sporcizia, ma anche per salute. Non è raro infatti trovarne di morti, da giorni.

Con Funamboli on air, prima e con La Fune, già da tempo abbiamo lanciato l’ipotesi di utilizzare il metodo dei rapaci. Metodo utilizzato in tutta Europa. Un tentativo caduto nell’acqua, ma che ha acceso da tempo una lampadina nella testa dell’assessore che ha commissionato uno studio all’Università. Studio che avrebbe partorito, stando alle parole di Ricci riportate da Tusciaweb, l’idea di studiare il comportamento dei piccioni stessi per catturarli. Un metodo non definitivo, anche perché di definitivi non ce ne sono, ma sicuramente macchinoso.

L’idea di far librare in volo rapaci e far sì che i piccioni se ne vadano da soli, invece, non sembra essere preso in considerazione dall’Amministrazione. Un metodo poco costoso ed efficace di cui ne ha parlato anche il Corriere della Sera. Il progetto del comune invece arriverà in commissione tra qualche giorno, noi resteremo alla finestra.