Palazzo pericolante in via San Pietro, il Comune stanzia 35mila euro

Palazzo pericolante in via San Pietro, il Comune stanzia 35mila euro

A breve saranno eseguiti i lavori di messa in sicurezza nel complesso di Donna Olimpia e, di conseguenza, sarà riaperta via San Pietro. Ad annunciarlo l'assessore ai Lavori Pubblici Raffaella Saraconi.

ADimensione Font+- Stampa

image35mila euro per il complesso di Donna Olimpia su via San Pietro. Lo stanziamento, deciso dall’assessore Raffaella Saraconi del Comune di Viterbo, è finalizzato a sostenere gli interventi necessari allo stabili per risolvere l’attuale situazione d’emergenza.

La struttura, che ospita le sedi di diverse associazioni e realtà operanti sul territorio del comune capoluogo della Tuscia, è stata transennata lo scorso sabato. A determinare la decisione il cedimento di una trave in legno. Da Palazzo dei Priori assicurano che nessuna realtà con sede nello stabile verrà “sfrattata”. Saranno eseguiti quanto prima i lavori necessari alla messa in sicurezza e questo permetterà la riapertura di via San Pietro, importante arteria di scorrimento nel centro cittadino.