Nuova Macchina, Sodalizio escluso

Nuova Macchina, Sodalizio escluso

I facchini esclusi dalla scelta sulla nuova Macchina di Santa Rosa. La maggioranza approva l'iter per il dopo FioredelCielo.

ADimensione Font+- Stampa

imageL’iter per arrivare alla nuova Macchina di Santa Rosa è approvato. La maggioranza ha votato sì all’idea del doppio passaggio: concorso d’idee e gara d’appalto europea per individuare chi la costruirà. No dell’opposizione e Goffredo Taborri astenuto.

Un punto su cui fissare gli occhi è la composizione della commissione che sceglierà il nuovo modello. Bocciato l’emendamento dell’opposizione su una commissione a sette: quattro tecnici indicati da Palazzo dei Priori, uno dalla Curia, uno dal Sodalizio dei facchini e uno dall’Unitus. Bocciato anche l’emendamento, sempre dell’opposizione, che puntava all’introduzione nel processo di scelta della cittadinanza.

Un referendum per scegliere tra le prime tre idee del concorso. Idea fatta propria anche da Taborri, che l’ha presentata in forma di emendamento per vedersela bocciare dai suoi compagni di coalizione.

L’esclusione del Sodalizio dalla commissione apre però una ferita. Nelle prossime ore fioccheranno polemiche.