PRC: “Sospendiamo Viterbo Ambiente”

PRC: “Sospendiamo Viterbo Ambiente”

La vicenda giudiziaria che vede coinvolto Manlio Cerroni si fa sentire anche a Viterbo. Rifondazione Comunista chiede la sospensione della gestione del servizio raccolta rifiuti a Viterbo Ambiente.

ADimensione Font+- Stampa

Rifondazione Comunista di Viterbo chiede la sospensione del servizio raccolta rifiuti affidato a Viterbo Ambiente dal Comune capoluogo della Tuscia. Lo scandalo giudiziario che sta coinvolgendo quello che la stampa ha definito più volte “l’ottavo re di Roma” Manlio Cerroni sta segnando l’agenda dell’opinione pubblica in questi giorni.

Riceviamo a tal proposito un comunicato dal segretario di Rifondazione Comunista – Circolo di Viterbo Luigi Telli che riproponiamo integralmente.

Il comunicato firmato da Luigi Telli

“Apprendiamo dalla stampa notizie intorno all’inquietante inchiesta, condotta dalla magistratura, sulla discarica romana di Malagrotta. Considerato che uno degli inquisiti è Manlio Cerroni, mediante la Gesenu (di cui è consigliere nonché socio di maggioranza, attraverso la società da lui amministrata Sorain Cecchini); il suddetto è fra i creatori di Viterbo Ambiente, attuale concessionaria della raccolta rifiuti della città di Viterbo; il Partito della Rifondazione Comunista chiede l’immediata sospensione della concessione in atto, sino a che l’autorità giudiziaria non abbia fatto piena luce sui fatti e sulle persone indagate”.