L’ultimo saluto a Nello Celestini

L’ultimo saluto a Nello Celestini

La città di Viterbo dà l'ultimo saluto, alle 10.30 presso la chiesa di Santa Rosa, al padre del Sodalizio dei facchini Nello Celestini. Figura mitica, simbolo del trasporto moderno, si è spento a 90 anni nella sua casa nell'amato quartiere Pilastro.

ADimensione Font+- Stampa

Alle 10,30 l’ultimo saluto della città di Viterbo a Nello Celestini. Una delegazione di facchini, con la tradizionale divisa bianca con fascia rossa, lo porterà a spalla dalla casa di Santa Rosa al santuario. E’ prevista una grande presenza di folla. Ci saranno tutte le autorità cittadine, ma soprattutto i viterbesi. Quei viterbesi, tanti, per cui Celestini è sempre stato un simbolo del trasporto. Una sorta di personaggio mitico.

Presenti i suoi facchini, per i quali era “il presidentissimo”, o più confidenzialmente lo “zi’ Ne’”. Il sindaco Leonardo Michelini ha già annunciato che il prossimo tre settembre verrà conferito a Nello Celestini un riconoscimento speciale.