L’ariete della Lega Nord al Centro-Sud si chiama Patriae. Fracassini coordinatore provinciale

L’ariete della Lega Nord al Centro-Sud si chiama Patriae. Fracassini coordinatore provinciale

Arriva anche nella Tuscia Patrie, il movimento politico voluto da Matteo Salvini per portare il progetto politico della Lega Nord anche nel Centro-Sud d'Italia.

ADimensione Font+- Stampa

Patriae, il movimento nazionale vicino alla Lega Nord, sbarca anche nella Tuscia. Anche sul territorio Viterbese la deflagrazione del centrodestra e lo smarrimento in partiti come Forza Italia stanno spingendo sempre più persone verso la politica di Mattero Salvini.

Ad aprire le danze fu in tempi non sospetti Umberto Fusco, con la sua Lega Federalista. Oggi altre formazioni gli si vanno affiancando. La guida provinciale scelta per Patriae è Federico Fracassini, giovane di centrodestra. Recentemente organico di Fratelli d’Italia.

 

IL COMUNICATO DI PATRIAE

Un nuovo passo in avanti dell’associazione Patriae, Fronte dei popoli europei, il movimento nazionale vicino alla Lega Nord, che ufficializza il Coordinamento Provinciale di Viterbo.

Una sfida importante soprattutto in una città e una provincia, come quella della Tuscia, attualmente in cerca di un’identità politica e morale. Come responsabile del coordinamento è stato scelto Federico Fracassini, giovane e allo tempo stesso esperto conoscitore del territorio, perfetto per lo spirito del movimento, che guarda avanti cercando di catalizzare e coinvolgere chiunque si voglia sentire protagonista nel mondo politico e amministrativo, del sociale e del lavoro, per un’Europa dei popoli e per la legalità.

I risultati elettorali appena registrati in Emilia Romagna dimostrano come c’è bisogno di cambiamento e quanto la Lega Nord stia abbracciando le battaglie più importanti, da sempre condivise da Patriae, un movimento in forte espansione in tutta Italia, in grado di creare un fronte unico dalle Alpi a Lampedusa.

Nato nello scorso mese di marzo con la presentazione ufficiale alla Camera dei deputati alla presenza di Matteo Salvini, Patriae lavora, per concezione e storia dei suoi fondatori e dei suoi militanti, soprattutto nell’ambito del sociale e del lavoro, pur non tralasciando i grandi temi nazionali e sindacali che hanno caratterizzato la sua azione in questi ultimi mesi.

A Federico Fracassini, che avrà l’onore e l’onore di lavorare sul Viterbese per raggiungere importantissimi obiettivi, giunge l’abbraccio e un sincero in bocca al lupo da parte del Direttivo Nazionale e del Comitato Lazio, con la certezza che svolgerà un ottimo lavoro per il bene del movimento Patriae, Fronte dei popoli europei, e soprattutto di tutta la Tuscia.

  • Hunter McCoy

    Quindi Patriae lavora per la coesione dell’Italia dalle Alpi a Lampedusa e lo fa con il beneplacito della Lega(sic!!!)? Cioè con la stessa Lega che voleva mettere il Raccordo Anulare a pagamento? Della serie: vado a protestare contro il maschilismo e come emblema scelgo Rocco Siffredi.
    Volevo apporre una piccola chiosa: Forza Italia è smarrita, è vero e ce lo dimostrano i dati delle ultime regionali, ma non date a bere che Salvini possa vincere senza l’appoggio del centro destra, perché significherebbe dire una scemenza!