La proposta di Mecucci: “Un museo dei grandi processi tenuti a Viterbo”

La proposta di Mecucci: “Un museo dei grandi processi tenuti a Viterbo”

“La ex chiesa ed ex aula di giustizia di Piazza Fontana Grande - scrive Mecucci - dovrebbe ospitare una mostra permanente sui processi storici svolti a Viterbo: è l'unico modo per dare un senso a quel luogo.

ADimensione Font+- Stampa

Un museo dei grandi processi tenuti a Viterbo. In seguito al successo riscontrato dagli articoli dedicati al primo processo di Camorra risalente al 1911 e 1912 con due gallerie fotografiche mozzafiato (che potete vedere qui e qui), abbiamo deciso di rilanciare l’idea scritta dal direttore di Move Magazine Francesco Mecucci in un commento sulla nostra pagina Facebook.

“La ex chiesa ed ex aula di giustizia di Piazza Fontana Grande – scrive Mecucci – dovrebbe ospitare una mostra permanente sui processi storici svolti a Viterbo: è l’unico modo per dare un senso a quel luogo.

Il processo per il caso Cuocolo ebbe una enorme risonanza anche fuori dall’Italia. Numerosi infatti gli articoli, addirittura anche negli Usa, che raccontarono le tappe del primo processo di Camorra. Tra i grandi processi ospitati da Viterbo si ricorda anche quello di Salvatore Giuliano, noto criminale accusato di essere il responsabile per il massacro di Portella della Ginestra.

» Guarda le foto di piazza Fontana Grande gremita per il processo Cuocolo nel 1911 qui e qui.