Farmacia di turno varese
Farmacia di turno milano
Farmacia di turno gela
Farmacia di turno padova
Farmacia sant anna
Farmacia di turno torino
Farmacia di turno taranto
Farmacia di turno agrigento
Farmacia di turno avellino
Farmacia di turno latina
Farmacia unich
La crisi economica raccontata su Speciale Tg1 con una storia viterbese

La crisi economica raccontata su Speciale Tg1 con una storia viterbese

Un investimento sbagliato, la fine del matrimonio e le perdita del lavoro hanno stravolto la vita di Luca Musella che, da fotografo e scrittore si è ritrovato ai margini, inventandosi una nuova esistenza nella periferia milanese.

ADimensione Font+- Stampa

Cinquantaquattro minuti per raccontare la crisi, portando in seconda serata su Rai Uno (Speciale Tg1) una storia dei nostri tempi che è passata per Viterbo. Anzi a Viterbo ha trovato il suo punto più drammatico. Un punto di vista personale su come la crisi economica ha cambiato radicalmente la vita di molti.

GUARDA LA STORIA

Un investimento sbagliato, la fine del matrimonio e le perdita del lavoro hanno stravolto la vita di Luca Musella che, da fotografo e scrittore si è ritrovato ai margini, inventandosi una nuova esistenza nella periferia milanese.

Una storia raccontata nel doc “Let’s go” di  Antonietta De Lillo, trasmesso da Speciale Tg1 domenica 26 marzo.

Musella era “l’uomo della Mulino Bianco”. Promettente, radioso. Arriva addirittura a firmare le copertine de L’Espresso. Poi il suo mestiere diventa sempre più complicato, lui non riesce a trovare spazi. Ha però messa da parte una cifra che gli permette di riprogettare la sua vita. Peccato che la sua scommessa, quella di un bar libreria, non funziona.

Decide di aprirla nella prima decade del 2000 all’interno dello spazio commerciale delle ex Ceramiche Tedeschi, davanti a Porta Romana. Uno spazio senza fortuna.

“Qui dovevano aprire un supermercato, uffici e tanti negozi. Me lo avevano raccontato così. Peccato che alla fine aprii soltanto io, rimettendo tutto”.

La crisi lavorativa divora anche il suo legame con la moglie. Finisce al margine. Viene travolto da tutto questo e ora vive a Milano, o meglio cerca di vivere. La mancanza di soldi lo costringe anche a stare lontano dai suoi tre figli. La dignità di un uomo travolto dal destino, soffocato dalla crisi economica e da investimenti andati male.

Un racconto forte della crisi che ha colpito tanti “normali”. Una storia che passa per Viterbo, luogo segnato profondamente dalle difficoltà di questi anni. Fermo su se stesso, senza reazioni.