Il presidente Moretti smentisce Pepponi, ma gli mette il like al post

Il presidente Moretti smentisce Pepponi, ma gli mette il like al post

La sagra dell'assurdo va in scena dentro Viva Viterbo. Ma la colpa è de La Fune.

ADimensione Font+- Stampa

image“Il nostro movimento parla attraverso atti ufficiali a firma dei suoi organi nello specifico del suo Presidente Andrea Moretti e non attraverso dichiarazioni di privati cittadini”. Viva Viterbo declassa così le parole espresse questa mattina da Alessandro Pepponi tramite Twitter. Pepponi che da vicepresidente viene relegato a semplice “privato cittadino”.

La replica arriva via mail tramite un comunicato a firma di Andrea Moretti, che per la prima volta si è degnato di considerare la nostra testata. Moretti attacca poi il sottoscritto, senza citarmi, dicendo che pensare che le parole del vicepresidente Pepponi possano avere una valenza politica non è altro che una “sgangherata strumentalizzazione”. Strumentalizzazione, poi, non si sa di che. Glielo vorrei chiedere, ma tanto, sarà difficile che qualcuno di Viva Viterbo risponderà alle nostre domande. Moretti poi ci fa una bella lezione di contemporaneità quando afferma che il tweet di Pepponi sia “privato”.

Di fatto Moretti replicando al nostro articolo fa dell’altro, ovvero dice che Pepponi è in minoranza all’interno di Viva Viterbo e che le parole del Vicepresidente contano zero. Basta saperlo. Noi ci limitiamo a invitare un esponente di Viva Viterbo qualsiasi, a vostra scelta caro Moretti, da lunedì a venerdì, mercoledì escluso, alle 12 negli studi di Radio Verde per la diretta di Sbottonati. So che il nostro giornalismo non vi piace, come sottolineate. Ma l’unico giornalismo che ha un senso è quello che con il quale si fanno domande, ed è quello che facciamo noi, perché noi siamo giornalisti, mica portavoce.

 

ps. Moretti poi se vuole ci spiega perché ha messo il suo like al tweet che Pepponi che ha condiviso su Fb, vedi foto.

 

La replica di Moretti
“L’articolo uscito su un quotidiano on line non riguarda Viva Viterbo così come le affermazioni in esso contenute sono nella esclusiva responsabilita’ di chi le ha rilasciate.
Quello non è il nostro pensiero.
Quelle sono dichiarazioni di un privato e non rispecchiano , né sono il pensiero di Viva Viterbo né quello dei suoi esponenti in giunta e in consiglio.
Riprendere un tweet privato, anche se di un esponente della nostra lista civica, e costruirvi sopra una fantasiosa quanto strumentale diatriba politica addirittura parlando di un atto ostile del nostro movimento verso la giunta, come l’ultimo atto della nostra collaborazione (citiamo dall’ articolo: “il dado è tratto o quasi”) altro non è che una sgangherata strumentalizzazione fatta da un giornalismo che a noi , ripetiamo a noi, non piace.
Nulla di più!!
Il nostro movimento non ha mai avuto problemi nell’esprimere il proprio pensiero ma lo ha fatto sempre a viso aperto

e con spirito costruttivo,non abbiamo bisogno di “analisti” che interpretino il nostro pensiero attribuendoci addirittura quello di altri .
Ci dispiace dell’accaduto ma lo ripetiamo è una cosa che non ci riguarda il nostro movimento parla attraverso atti ufficiali a firma dei suoi organi nello specifico del suo Presidente Andrea Moretti e non attraverso dichiarazioni di privati cittadini.
Pertanto lo ribadiamo nessuna diatriba politica quelle parole non ci appartengono e non rappresentano la nostra posizione, chi afferma il contrario dice il falso .”