Esclusione Vittori – Michelini: “Lo incontrerò dopo Pasqua per ragionare”

Esclusione Vittori – Michelini: “Lo incontrerò dopo Pasqua per ragionare”

Michelini interviene sulla vicenda dell'esclusione dell'architetto Vittori dalla partita di Fiore del Cielo a Expo 2015 e annuncia che intende incontrarlo subito dopo Pasqua.

ADimensione Font+- Stampa

“E’ interesse dell’amministrazione comunale fare la migliore figura possibile davanti agli occhi del mondo. Per la città e anche per l’ideatore che ha firmato Fiore del Cielo, cioè Arturo Vittori”, risponde così il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini alle recenti dichiarazioni dell’architetto, sbalordito dal comportamento di Palazzo dei Priori, che in buona sostanza l’ha tagliato fuori (leggi).

Fiore del Cielo va a Expo 2015, ma Vittori non è stato coinvolto nell’operazione. Questa già di per sé è una notizia. L’ideatore dell’ultima Macchina di Santa Rosa, che conosce tutto su questa opera dell’intelletto, non è stato messo a sistema dall’amministrazione comunale. Michelini ha spiegato che il Comune sta lavorando in ristrettezze economiche e tutta l’operazione è stata gestita internamente dagli uffici, con una sola consulenza esterna all’ingegnere strutturalista. L’uomo che dovrà fare i conti esatti per evitare brutte sorprese a Expo 2015.

La Macchina infatti rimarrà esposta almeno per i sei mesi di durata della manifestazione internazionale, non proprio un giochetto. Anche perché è stata progettata per altro.

“Mi sono sentito nei giorni scorsi con Vittori e conto d’incontrarlo dopo Pasqua – ha dichiarato Michelini-. Valuteremo le sue indicazioni e se ci saranno da fare interventi su Fiore del Cielo, per mostrarla al meglio, li faremo”.

Lo stesso sindaco ha smentito incarichi di alcun tipo, da parte del Comune, all’architetto Gianni Cesarini sulla partita della Macchina di Santa Rosa a Expo. Negli ambienti cittadini sono in molti a essere rimasti sbigottiti, davanti alla notizia di ieri, del mancato coinvolgimento di Vittori.

Diversi hanno fatto notare anche che a portare la Macchina a Milano non saranno le ditte che conoscono bene Fiore del Cielo, perché se ne sono occupate nel cantiere di San Sisto negli ultimi anni. Ad aggiudicarsi l’affidamento del servizio infatti è stata un’altra ditta.