Elezioni regionali, nel Lazio si rischia un’astensione record

Elezioni regionali, nel Lazio si rischia un’astensione record

Sono tanti tanti anche gli indecisi che non sanno ancora per chi votare alle prossime elezioni.

ADimensione Font+- Stampa

Elezioni regionali Lazio 2018: si rischia una astensione record. Più di un laziale su tre potrebbe non esercitare il proprio diritto di voto e si potrebbe sfiorare il record negativo di non partecipanti alla tornata elettorale raggiunto nel 2010 quando 6 laziali su 10 elessero presidente la candidata del Centrodestra Renata Polverini.

Secondo alcuni sondaggi pubblicati nelle ultime ore dai principali quotidiani nazionali, gli incerti sarebbero almeno il 33% degli aventi diritto al voto. Si tratta di un dato preoccupante anche perché nel 2013, quando si tornò alle urne insieme alle elezioni politiche, il dato era salito al 72%.

Il rischio dunque è quello di tornare a vedere dati molti bassi e di superare il record di oltre il 40% degli aventi diritto rimanere a casa e non esprimersi sul chi preferiscono alla guida della propria Regione.

Tanti anche gli indecisi che non sanno ancora per chi votare alle prossime elezioni.