Amministrazione Michelini, Ubertini presenta la Tac e il referto sullo stato di salute del Comune

Amministrazione Michelini, Ubertini presenta la Tac e il referto sullo stato di salute del Comune

“Le commissioni non si riuniscono più da settimane, la prima commissione mai riunita nel 2015, la seconda ha avuto due sedute, la quinta non si riunisce dal 5 gennaio. Senza dimenticare che si è perso negli uffici il piano operativo della Francigena", ecco il referto di Lallo Ubertini.

ADimensione Font+- Stampa

“Palazzo dei Priori è fermo al palo, o Michelini sblocca la situazione o meglio andare tutti a casa”, a trasformare in parole il pensiero di molti dentro Palazzo dei Priori ci pensa il capogruppo di Forza Italia Claudio Ubertini.

E’ lui a inviare una nota alla stampa, che somiglia tanto a una radiografia sull’attività amministrativa degli ultimi tempi.

“Le commissioni non si riuniscono più da settimane, per la precisione la prima commissione non si è mai riunita nel 2015, la seconda ha avuto due sedute, la quinta non si riunisce dal 5 gennaio malgrado siano all’attenzione due scottanti argomenti quali TusciaExpo e il centro merci di Orte senza dimenticare che si è perso negli uffici il piano operativo della Francigena.

Il consiglio comunale si riunisce settimanalmente, ma non produce atti e siamo arrivati a 44 punti all’ordine del giorno”, mette nero su bianco Ubertini.

Che sintetizza così il quadro: “E’ finito il mese di febbraio, è stato eletto il nuovo presidente del consiglio, dovrebbe essere tornata la normalità all’interno della maggioranza del Comune di Viterbo, ma ogni attività è bloccata”.

Poi fa partire l’appello al sindaco Leonardo Michelini: “Nella mia qualità di capogruppo di Forza Italia, come è mia abitudine mi appello al sindaco, mi appello affinché prenda in mano una situazione che probabilmente gli è sfuggita di mano alle prese con le faide interne alla sua maggioranza che in prossimità delle prossime elezioni provinciali saranno ancora più bellicose.

Sindaco la città è in difficoltà, lo vediamo tutti i giorni e in ogni angolo, non si può più aspettare, c’è la necessità di atti e provvedimenti.

Stiamo aspettando ancora il bando per l’ex terme Inps, stiamo aspettando il trasferimento degli uffici comunali all’interno dell’ex tribunale, stiamo aspettando lo spostamento del mercato del sabato in Via Marconi, stiamo aspettando che questa amministrazione si metta in moto.

Sindaco faccia qualcosa, se non riesce a governare questa città abbia la forza di mandare tutti i casa ne va della sua professionalità e della sua serietà per le quali è stato votato dai cittadini viterbesi”.