Zingaretti: “Al lavoro con i sindaci per risolvere il problema arsenico”

Zingaretti: “Al lavoro con i sindaci per risolvere il problema arsenico”

Il governatore della Regione Lazio ha risposto a una serie di domande sui temi caldi che interessano la Tuscia. Questo il succo dell'incontro organizzato all'interno di 'Panorama d'Italia'.

ADimensione Font+- Stampa

zingarettiZingaretti risponde ai cittadini, questo l’incontro di stamattina organizzato da Panorama. Diverse le notizie che sono venute fuori dall’incontro. In primis sul fronte dell’arsenico. Il presidente della Regione Lazio assicura che i dearsenificatori entreranno in funzione entro il 31 dicembre. Anche se “la soluzione vera passa per una risistemazione e riprogettazione della rete idrica”, come lo stesso Zingaretti ha sottolineato. Nei prossimi giorni si recherà nei cantieri aperti per gli impianti di potabilizzazione e da anno nuovo incontrerà i sindaci per decidere interventi sulla rete idrica e riguardanti la gestione della stessa. L’intenzione è quella di un gestore unico, con lo sguardo rivolto ad Acea.

Cattive notizie sul fronte del raddoppio della Cassia, non c’è un euro. Interessante spunto invece sull’Ospedale Vecchio degli Infermi. Un “casermone” vuoto nel cuore di Viterbo che costa ogni anni ai cittadini, per effetto delle cartolarizzazioni del passato, ben 800mila euro. Zingaretti ha raccontato delle intenzioni del Comune di Viterbo di riutilizzarlo, almeno in parte, per ospitare eventi.

Novità anche per quanto riguarda la mobilità. A anno nuovo verrà stipulato un nuovo contratto tra Regione e Ferrovie dello Stato, con cui la Regione punterà a ottenere un miglioramento del servizio (anche in termini di aumento della velocità per raggiungere Roma).