Volo d’Angeli e Gloria si somigliano? Ecco cosa ne pensiamo

Volo d’Angeli e Gloria si somigliano? Ecco cosa ne pensiamo

Macchine di Santa Rosa a confronto. Alcuni hanno criticato Gloria per la somiglianza con Volo d'Angeli. Questo è il nostro pensiero.

ADimensione Font+- Stampa

Uguali o diverse? Noi diciamo diverse. Volo d’Angeli di Giuseppe Zucchi e Gloria di Raffaele Ascenzi, non sono uguali. Lo scriviamo perché dal momento della scelta del bozzetto vincente, alcuni commenti sui social network ed alcune segnalazioni private ci hanno indicato di indagare sulla somiglianza tra una delle Macchine più amate dai viterbesi, Volo d’Angeli, appunto, e quella pensata dall’architetto viterbese che ieri (leggi qui) ha vinto il bando per l’individuazione del progetto della nuova Macchina di Santa Rosa.

Secondo noi de La Fune le due Macchine non sono uguali. Si somigliano, certo, per la presenza degli angeli, ma da soli gli angeli non bastano per dire che le due sono uguali. La macchina di Ascenzi, al contrario di quella di Zucchi, contiene anche altri elementi caratterizzanti: dal facchino ancestrale (leggi qui) ad alcuni particolari architettonici gotici.

 

Aggiornamento

Ci segnalano un richiamo della Macchina di Ascenzi a quella di Zucchi. Nella prima versione di Volo d’Angeli del 1967, tra una serie di angeli e l’altra, la Macchina aveva una serie di “vasche”, poi sostituite nel 1973 da un 5° gruppo di angeli.

 

Aggiornamento bis

Ringrazio Augusto Zucchi, nipote di Giuseppe e figlio di Luigi, che ha precisato alcune inesattezze del mio articolo. “Volo d’Angeli – scrive – trae ispirazione da Fontana Grande. Base e vasche di Fontana intervallate da 4 gruppi di 4 Angeli. Dopo il famoso fermo del 1967 tale forma comunque rimase fino al 1971. Nel 1972 vennero tolti i pinnacoli di Fontana Grande. Nel 1973 furono tolte le vasche e aggiunto un 5° gruppo di Angeli”.