Viterbo è fascista? La scritta su un muro viterbese fa discutere

Viterbo è fascista? La scritta su un muro viterbese fa discutere

“Viterbo è fascista”. Lo è davvero? “Chi lo ha scritto non verrà punito”. Una lettrice de La Fune segnala la brutta scritta che si trova su un muro di via Ippolito Nievo e invita alla riflessione.

ADimensione Font+- Stampa

“Viterbo è fascista”. Lo è davvero? “Chi lo ha scritto non verrà punito”. Una lettrice de La Fune segnala la brutta scritta che si trova su un muro di via Ippolito Nievo e invita alla riflessione. Tra svastiche e scritte inneggianti al fascismo, al nazismo e al razzismo “più o meno nascoste” è tornata a comparire su un muro ridipinto da poco la frase che inneggia al Fascismo “Sul muro perfettamente pulito sulla parte più visibile campeggia da tempo l’enorme scritta – scrive – “Viterbo è Fascista!” ed ecco che chi entra nella nostra Città si scontra direttamente con l’ignoranza di alcune persone, che hanno probabilmente scritto lì con la precisa idea di farsi leggere da chiunque venga a visitarci”.

Via Nievo si trova infatti a ridosso della strada Cimina, vicina ad uno degli ingressi più frequentati da chi arriva da Roma. “Viterbo – aggiunge la lettrice – non è fascista, scrivere sui muri non è legale, ma questi ignoti non verranno puniti. Verranno invece puniti i viterbesi esasperati, se decideranno di ripulire il muro a proprie spese. La domanda che sorge spontanea è: Visto che via Ippolito Nievo è frequentatissima dalle forze dell’ordine – domanda la lettrice – perché nessun difensore della legge ha segnalato al Comune o al proprietario del muro la presenza di questa scritta illegale?”

Banner
Banner
Banner