“Viterbo città sicura?”, un dibattito sull’integrazione di FondAzione

“Viterbo città sicura?”, un dibattito sull’integrazione di FondAzione

Se ne parlerà il prossimo 20 novembre all'interno del Caffè Letterario

ADimensione Font+- Stampa

Il 20 novembre alle ore 9,30 Fondazione per la Tuscia organizza, presso il Caffè Letterario (Via Garbini 59) l’incontro “Viterbo città sicura? Nuove politiche di integrazione… esperienze a confronto”. L’iniziativa, che ha il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio, ha lo scopo di proporre soluzioni alla luce di ciò che sta avvenendo in questi giorni sulle politiche dell’accoglienza migranti.

L’arrivo di donne in strutture prive persino di servizi primari; la nascita di campi profughi costituiti da container dove verranno stipati decine di immigrati, extracomunitari lasciati soli in giro per la città in cerca dei servizi minimi; una gestione dell’accoglienza che mette a rischio la dignità umana. Sono queste solo alcune delle distorsioni cui abbiamo assistito in questi giorni. Proprio per questo all’incontro moderato dal direttore di Tusciaweb Carlo Galeotti, e a cui è stato invitato il presidente del consiglio regionale del Lazio Daniele Leodori, saranno presenti associazioni del territorio, sindaci della Tuscia, parlamentari e singoli cittadini che si confronteranno sul tema accoglienza e immigrazione.

Dibattiti, interviste, un’intera mattinata quindi per discutere e confrontarsi concretamente, al fine di trovare soluzioni che possano diventare patrimonio comune verso una nuova politica per l’immigrazione e che diventino oggetto di discussione per i consigli comunali di tutta la Tuscia a cominciare da quello del comune di Viterbo fissato per il 22 novembre.

Proprio per consentire il massimo della diffusione di questi che sono i veri e propri stati generali dell’immigrazione viterbese, la manifestazione sarà trasmessa in video diretta streaming su Tusciaweb, media partner dell’iniziativa, e sulle pagine fb Tusciaweb, Fondazione per la Tuscia e lisolachenonce nonché sui principali social. Appuntamento dunque il 20 novembre, presso il Caffè Letterario a Viterbo, con Fondazione per la Tuscia: accoglienza immigrati, integrazione e collaborazione consapevole e condivisa.

Banner
Banner
Banner