Viterbo, città contro la violenza di genere. L’idea di una cartellonistica mirata

Viterbo, città contro la violenza di genere. L’idea di una cartellonistica mirata

Cartelloni per indicare una posizione della città di Viterbo a condanna della violenza di genere e delle violenze in generale. Questa la proposta di Daniela Bizzarri su cui si dovrà esprimere il consiglio comunale.

ADimensione Font+- Stampa

foto 1 (1)“Viterbo, città contro la violenza di genere” e “Viterbo, città contro la violenza”, con molta probabilità vedremo presto dei cartelli con sopra questo tipo di scritte agli ingressi del capoluogo della Tuscia.

L’idea è del consigliere alle Pari Oportunità Daniela Bizzarri, che ha inserito nei lavori del consiglio comunale una proposta per l’istallazione di questo tipo di cartellonistica. Un modo per dare un messaggio forte sull’intero territorio e per posizionare in maniera netta il Comune di Viterbo in prima fila per la lotta alla violenza di genere e alle violenze in generale.