Viterbo apre una riflessione sullo spazio pubblico organizzata dall’assessorato Urbanistica

Viterbo apre una riflessione sullo spazio pubblico organizzata dall’assessorato Urbanistica

Verso la Biennale dello Spazio Pubblico 2017. La città di Viterbo, dal 25 al 27 maggio, parteciperà all'importante evento che metterà a confronto le principali esperienze e ricerche sul tema dello spazio pubblico a livello nazionale e internazionale.

ADimensione Font+- Stampa

Verso la Biennale dello Spazio Pubblico 2017. La città di Viterbo, dal 25 al 27 maggio, parteciperà all’importante evento che metterà a confronto le principali esperienze e ricerche sul tema dello spazio pubblico a livello nazionale e internazionale.

Viterbo presenterà il masterplan della città storica quale documento di indirizzo, elaborato con metodologie innovative. La partecipazione all’importante manifestazione in programma nella Capitale, sarà preceduta da tre incontri e da una mostra di lavori per il centro storico.

A spiegare nel dettaglio le iniziative è l’assessore all’Urbanistica Raffaela Saraconi: “La partecipazione alla Biennale sarà preceduta da un “viaggio nei comuni delle buone pratiche”, attraverso l’organizzazione di eventi territoriali di diversa natura.

L’assessorato Urbanistica e Centri Storici, insieme all’Ordine degli Architetti PPC di Viterbo e provincia, con il patrocinio della Camera di Commercio e della Biennale Spazio Pubblico, promuove tre incontri, programmati per il 24 febbraio, il 24 marzo e il 28 aprile. Il primo, quello del prossimo venerdì, dal titolo Servizi, commercio e ricettività nel centro storico, turismo, economia, identità locale si terrà presso la Camera di Commercio, e si articolerà tra interviste e un dibattito finale. La presenza dei cittadini e dei city makers, cioè di tutti coloro che intendono partecipare con un bagaglio di pratiche sperimentali nella gestione e nello sviluppo urbano, sarà determinante”.

A intervenire in questo primo incontro, introdotto e coordinato dall’architetto Mariateresa Aprile, saranno Paolo Marcoaldi, architetto dell’Università Sapienza di Roma, Rossana Giannarini, esperta di marketing territoriale, Vincenzo Peparello, Camera di Commercio Viterbo, Fabrizio Fortini, presidente associazione Centro di Gravità, Umberto Kuzminsky, associazione Stay in Tuscia.

L’appuntamento sarà aperto dai saluti del sindaco Leonardo Michelini e si chiuderà con le conclusioni dell’assessore all’Urbanistica e al Centro Storico Raffaela Saraconi.

Il secondo incontro-seminario, dal titolo Progettazione degli spazi pubblici, si terrà presso la sede dell’Ordine degli architetti PPC.

Il terzo e ultimo, Uso e riuso del patrimonio edilizio e spaziale del centro storico. Vivibilità/risorse/patrimonio si terrà invece alla Sala Almadiani, luogo che ospiterà la mostra Progetti per il centro storico, visitabile dal 30 marzo fino al giorno del seminario.

“Tutti eventi preparatori alla partecipazione del Comune di Viterbo alla Biennale dello Spazio Pubblico 2017 – ha aggiunto l’assessore Saraconi -. Tre seminari con denominatore comune la rigenerazione del centro storico della nostra città, anche alla luce del numero crescente di turisti e visitatori, di eventi culturali e attività ricettive. Tre incontri per riflettere e confrontarsi su come coniugare le esigenze dei residenti con quelle del turismo, del commercio e della ricettività, ma anche su come gestire e indirizzare il cambiamento, la riorganizzazione del centro storico e dei suoi spazi pubblici”.

Banner
Banner
Banner