Viterbix, “Peg di così non si può”

Viterbix, “Peg di così non si può”

Tutto attendevano l'illustrazione dell'assessore competente Luisa Ciambella per conoscere cifre e linee guida esatte. Invece si sono trovati di fronte a una sorta di discorso di inizio mandato, infarcito di belle parole ma zero dettagli numerici.

ADimensione Font+- Stampa

La discussione sul bilancio di previsione 2016 non è iniziata nel migliore dei modi. Per i consiglieri, in attesa da giorni di ricevere il dettaglio delle voci di entrata e uscita (Peg), è sembrato un po’ tutto una presa in giro.

Tutto attendevano l’illustrazione dell’assessore competente Luisa Ciambella per conoscere cifre e linee guida esatte. Invece si sono trovati di fronte a una sorta di discorso di inizio mandato, infarcito di belle parole ma zero dettagli numerici.

Le opposizioni hanno sbottato, alcuni di consiglieri di maggioranza si sono limitati a sgrullare la testa nei corridoi di Palazzo dei Priori. Morale della favola il Peg è arrivato, in formato cartaceo ai consiglieri, solo dopo mezzogiorno. “Peg di così non ci può”, ironizza Viterbix.

viterbix, peg