Viterbix – “Michelini metta fine all’esperienza (pazza) del campo all’Ex Fiera”

Viterbix – “Michelini metta fine all’esperienza (pazza) del campo all’Ex Fiera”

Sul tema delicato dell'immigrazione ognuno ha il manifesto che si merita. Anche Viterbix ha prodotto il suo e pensa che sia il più idoneo da poter affiggere. Affiggere e non affliggere come altri manifesti pubblicati in città in questo momento.

ADimensione Font+- Stampa

Sul tema delicato dell’immigrazione ognuno ha il manifesto che si merita. Anche Viterbix ha prodotto il suo e pensa che sia il più idoneo da poter affiggere. Affiggere e non affliggere come altri manifesti pubblicati in città in questo momento.

c’è uno scempio urbanistico e umano che deve essere rimosso immediatamente, come del resto preventivato e preannunciato dagli uffici tecnici del Comune. Sono scaduti i termini della provvisorietà e quindi il sindaco si deve rassegnare. Deve far chiudere il ghetto della Ex-Fiera di Viterbo. Il centro d’accoglienza straordinaria deve essere chiuso.

E’ stata una grande offesa per la Città di Viterbo che qualcuno l’abbia concepito e successivamente l’abbia aperto. Lo slogan “Viterbo non è un ghetto” è l’espressione più idonea vista la situazione attuale.

Per quanto riguarda la questione dell’accoglienza Viterbix e La Fune sponsorizzano il documento ufficiale dello Stato, dell’Anci e delle Cooperative sociali chiamato ‘Carta della buona accoglienza delle persone migranti’. E Michelini che non sa cosa fare si può tranquillamente appellare al rispetto di questo accordo ufficiale e facilmente applicabile, così come la prefettura dovrebbe rispettarne lo spirito e i contenuti. La questione è seria e non sono tempi questi per mantenere un clima di equivoco, di non informazione, di scarsa trasparenza.

viterbix migranti