Viterbix – “Le Pietà” a confronto, il capolavoro e la natura morta “amministrativa”

Viterbix – “Le Pietà” a confronto, il capolavoro e la natura morta “amministrativa”

"Le Pietà" di Viterbo messe a confronto dal principe della satira locale Viterbix. A sinistra il capolavoro di Sebastiano del Piombo, sommo pittore del Cinquecento che collaborò con l'inarrivabile Michelangelo Buonarroti. Un'opera stupenda, un pezzo importantissimo e custodito nel Museo Civico di piazza Crispi.

ADimensione Font+- Stampa

“Le Pietà” di Viterbo messe a confronto dal principe della satira locale Viterbix. A sinistra il capolavoro di Sebastiano del Piombo, sommo pittore del Cinquecento che collaborò con l’inarrivabile Michelangelo Buonarroti. Un’opera stupenda, un pezzo importantissimo e custodito nel Museo Civico di piazza Crispi.

Poi c’è “la Pietà” di Leotardo da Viterbo, Leotardo perché le cose promesse in campagna elettorale sono puntualmente in ritardo. Il quadro messo a confronto con quello di Del Piombo rappresenta “una natura morta” amministrativa, che da 4 anni si presenta spesso e volentieri agli occhi increduli della Città di Viterbo.

Oltretutto, sostiene Viterbix, Leotardo è un convinto discepolo di Cimabue (non il famoso pittore ma bensì del personaggio del carosello italiano) e come lui pasticcione e confusionario crea disastri amministrativi e politici a non finire. Simpatico era il ritornello che recitava: “Cimabue …Cimabue …fa una cosa ne sbaglia due!”. Leotardo da Viterbo, tale e quale …

La Pietà di Sebastiano andrà a Londra mentre  la Pietà di Leotardo, a meno di colpi di scena dell’ultima ora, rimarrà in Viterbo sino al 2018.
La Pietà

Banner
Banner
Banner