Viterbix – “Dopo quattro anni le lacrime del coccodrillo”

Viterbix – “Dopo quattro anni le lacrime del coccodrillo”

Il "coccodrillo" piange, piange lacrime amare e si pente di aver governato per oltre 4 anni con Michelini, si pente di aver governato e deciso o meglio non aver deciso nulla e oggi contesta le cose non fatte e reclama a viva voce progetti ed idee. Viva Viterbo è un "movimento pentito" e povera Viterbo, "città presa per i fondelli" (?).

ADimensione Font+- Stampa

Il “coccodrillo” piange, piange lacrime amare e si pente di aver governato per oltre 4 anni con Michelini, si pente di aver governato e deciso o meglio non aver deciso nulla e oggi contesta le cose non fatte e reclama a viva voce progetti ed idee. Viva Viterbo è un “movimento pentito” e povera Viterbo, “città presa per i fondelli” (?).

Il pianto del coccodrillo dovrebbe servire a rifare una verginità politica a chi è stato “connivente” con un sistema di governo fallimentare e dannoso, bell’esempio di mitologia dell’ipocrisia e dell’opportunismo politico.

Ora al mitologico movimento non va bene più niente. Gli etruschi no, le terme no, il turismo (nonostante Barelli ) no. Ora si attaccano anche alle aree camper e alle rotatorie (dove c’è la pubblicità di Caffeina è tutto ok). La cultura è un disastro su tutto il fronte, il Teatro Genio non serve più oramai: c’è quello di “Filippo Rossi”. Insomma, a detta loro, qui impera il “poraccismo”, l’approssimazione e la cecità amministrativa. Che geni, hanno scoperto l’acqua calda. Purtroppo è così da oltre 4 anni.

Ma i bilanci di questo disastro amministrativo chi l’ha votati? Il coccodrillo sì, era sempre in prima fila e li ha votati tutti. In definitiva si vuole cambiare look politico: infatti prima erano MO.RI, ora dicono di essere biondi ossigenati.

Il commento finale del piccolo cittadino la dice lunga: “C’hanno propria una faccia tosta”. Parola di Viterbix.

coccodrillo

Banner
Banner
Banner