Viterbix, “Amano la città, che nel loro gergo si dice poltrona”

Viterbix, “Amano la città, che nel loro gergo si dice poltrona”

A margine della "famosa" cena del Borgo, soprannominata da alcuni "cena delle beffe", si dice che sia nata una calda e molto animata discussione nella maggioranza di Zombieland.

ADimensione Font+- Stampa

A margine della “famosa” cena del Borgo, soprannominata da alcuni “cena delle beffe”, si dice che sia nata una calda e molto animata discussione nella maggioranza di Zombieland.

Gli ottimisti e i benpensanti affermano che si è accesa questa bagarre politica per questioni importanti per la città: Terme, Degrado, Cultura, Turismo, Povertà, Servizi, Investimenti, Progetti etc.etc.

Niente di tutto questo. Quando mai la maggioranza di Zombieland si è interessata di questi problemi cittadini? Per loro c’è un problema molto più importante e vitale: occupare l’ottava poltrona d’assessore.

Vuoi mettere come un altro assessore della maggioranza di Zombieland possa dare quella spinta e quel vigore che è mancato sinora, quali idee rivoluzionarie, quali progetti e quali risultati in un anno riuscirà a ottenere … L’affare è importante. Per chi? per la città sicuramente no.

Invece di andarsene a casa e vergognarsi per quello che hanno fatto e stanno facendo, litigano e si accapigliano per fare l’assessore, per fare cosa non si sa. Comunque in questa animata discussione ognuno dei componenti della maggioranza di Zombieland ha messo in risalto le sue qualità e i suoi meriti …

Viterbix, che passava di lì per caso, ha sentito e ha riportato ciò che è stato detto per sponsorizzare le rispettive candidature. Curriculum degni della migliore scuola politica ma che soprattutto denunciano il profondo amore per la città, che nel gergo di alcuni vuol dire “poltrona”.

 
viterbix