Viterbese più sicuro: mega posti di blocco e controllo aereo del territorio

Viterbese più sicuro: mega posti di blocco e controllo aereo del territorio

Un'azione di presenza delle forze dell'ordine diventata più visibile e quindi più efficace nel diffondere presso i cittadini l'importante senso di sicurezza e al tempo stesso capace di scoraggiare comportamenti in contrasto con la legge.

ADimensione Font+- Stampa

Più sicurezza sul territorio della Tuscia. Le istituzioni hanno risposto in maniera rapida e concreta alla richiesta da parte dei cittadini di una maggiore presenza.

Dopo la manifestazione e l’incontro con il prefetto Rita Piermatti, coordinata dal movimento Viterbo Civica, subito si sono visti dei risultati importanti. Il questore Lorenzo Suraci, con un’apposita conferenza stampa tenuta prima di Pasqua, ha annunciato l’arrivo in rinforzo a Viterbo di dieci nuovi carabinieri, il rafforzamento del servizio dei poliziotti in moto e l’utilizzo anche di un elicottero per il controllo dall’alto.

I carabinieri del comando provinciale di Viterbo, con il supporto dei militari della Cio dell’8° reggimento Lazio e un velivolo del Nucleo elicotteri di pratica di Mare da due settimane sono impegnati sul fronte della prevenzione dei reati su tutta l’area del Viterbese, controllando strade, boschi e campagne, sia dalla strada che dal cielo.

“Lusinghieri i risultati operativi – si legge in una nota dei carabinieri – sin qui raccolti, che evidenziando un netto calo dei reati predatori nell’ultimo periodo, grazie anche alle centinaia di controlli effettuati, di giorno e di notte, nei confronti di mezzi e persone che circolavano nella provincia.

Sono state assiduamente controllate le aree dei comuni di Graffignano, Vitorchiano, Bomarzo e Celleno, ma, più in generale, la presenza dell’Arma è stata ben visibile in tutte le località, specialmente nel periodo delle festività pasquali”.

Oggi è atterrato un elicottero dell’Arma presso il campo sportivo del Cus al Riello ed è stato a disposizione per l’intera giornata in caso di emergenza. Importante anche l’azione di controllo su strada, realizzata a tappeto attraverso due mega posti di blocco realizzati nelle ultime settimane. Il primo a piazzale Gramsci e il secondo sulla Tuscanese. Azioni che hanno permesso di realizzare in breve tempo tantissimi controlli.

Un’azione di presenza delle forze dell’ordine diventata più visibile e quindi più efficace nel diffondere presso i cittadini l’importante senso di sicurezza e al tempo stesso capace di scoraggiare comportamenti in contrasto con la legge.