Vita da disabile, Barelli: “Porremo rimedio, ora mostre accessibili ai disabili al 100%”

Vita da disabile, Barelli: “Porremo rimedio, ora mostre accessibili ai disabili al 100%”

"Purtroppo – ha dichiarato – c’è stato un difetto di comunicazione e tra sabato pomeriggio e domenica l’accesso a Palazzo dei Priori dal lato dell’ascensore non è stato possibile. Mi scuso anche perché è un tema che sento molto”.

ADimensione Font+- Stampa

“Un disservizio che non si ripeterà”. L’assessore Giacomo Barelli alza il telefono e si scusa con i disabili che non sono potuti accedere alle mostre di Palazzo dei Priori in quanto si sono trovati di fronte l’ascensore inaccessibile. “Purtroppo – ha dichiarato – c’è stato un difetto di comunicazione e tra sabato pomeriggio e domenica l’accesso a Palazzo dei Priori dal lato dell’ascensore non è stato possibile. Mi scuso anche perché è un tema che sento molto”.

La Fune ieri ha evidenziato come alcuni disabili avessero lamentato questa disattenzione (qui). Un articolo che ha suscitato la replica e l’impegno dell’assessore al Turismo Giacomo Barelli. “Non è stata una scelta – ha aggiunto – ma la carenza di personale e una comunicazione errata hanno portato a questo. Ne prendo atto, mi scuso e comunico che ho già girato a PromoTuscia una comunicazione per chiedere di aprire quell’accesso anche sabato pomeriggio e la domenica”. La mostra è stata accessibile tutta la settimana, ma in quei momenti no. “C’è una attenzione particolare del mio assessorato per i disabili – ha concluso – porremo rimedio”.

Banner
Banner
Banner