Vita Autonoma parla con il Sindaco: forse già oggi l’invio della documentazione alla Regione

Vita Autonoma parla con il Sindaco: forse già oggi l’invio della documentazione alla Regione

Vita autonoma parla con il sindaco e spera in una soluzione rapida. Sono giorno di massima apprensione per i 25 disabili e i segnali lanciati dalla maggioranza, seppur positivi non fanno dormire sonni tranquilli.

ADimensione Font+- Stampa

Vita Autonoma parla con il Sindaco e intravede una soluzione: oggi, lunedì 13 marzo, il Comune dovrebbe inviare la documentazione alla Regione. Sono giorni di massima apprensione per i 25 disabili e i segnali lanciati dalla maggioranza nelle ultime ore lasciano intravedere una soluzione al dramma che stanno vivendo dal maggio scorso quando è stato cancellato l’assegno terapeutico grazie al quale vivevano.

L’antefatto. La Regione ha scritto il 31 gennaio al comune di Viterbo per avere i nominativi delle persone che rispecchiano i requisiti per accedere al fondo stanziato nello scorso agosto. Da oltre un mese il Comune ha fatto poco o niente e così giovedì scorso alcuni dei 25 disabili di Vita Autonoma che rientrano in quelle caratteristiche, si sono recati in Consiglio comunale per sollecitare le azioni dell’amministrazione comunale.

Grazie all’impegno del consigliere Paolo Simoni i disabili sono riusciti a parlare con il sindaco Leonardo Michelini, che sembrava non sapere dell’esistenza del fondo. Michelini però ha preso tutta la documentazione e ha di fatto delegato Simoni a verificare che l’iter amministrativo vada in porto. Michelini ha anche invitato l’assessore Alessandra Troncarelli e il dirigente Alfredo Fioramanti a incontrare nuovamente i 25.

I tempi iniziano a stringere (la scadenza per la comunicazione è il 31 marzo), ma non ci dovrebbero essere problemi. Probabilmente già oggi il fascicolo potrebbe prendere la via della Regione Lazio. Da lì si aprirà la partita con gli uffici regionali e l’attesa sarà solo per lo sblocco definitivo delle risorse ottenute grazie al consigliere di opposizione Daniele Sabatini che dall’estate scorsa si batte per una soluzione.

Banner
Banner
Banner