Viaggio nelle associazioni viterbesi- Associazione 500 TusciaClub, quattro ruote e una grande amicizia

Viaggio nelle associazioni viterbesi- Associazione 500 TusciaClub, quattro ruote e una grande amicizia

Nei vecchi film anni 60’ è immancabile un bel giovane innamorato, una bella bionda con un fazzoletto in testa, ma soprattutto una fiammante Fiat 500 che diventa, dopo pochi attimi, la protagonista incontrastata del film. Una Fiat 500 è un membro della famiglia, un’amica fedele a cui confidare appassionate corse in macchina, ma anche una manciata di ricordi. Incontriamo un nutrito gruppo che porta con se questa amica speciale ancora in moltissime avventure:

ADimensione Font+- Stampa

Nei vecchi film anni 60’ è immancabile un bel giovane innamorato, una bella bionda con un fazzoletto in testa, ma soprattutto una fiammante Fiat 500 che diventa, dopo pochi attimi, la protagonista incontrastata del film. Una Fiat 500 è un membro della famiglia, un’amica fedele a cui confidare appassionate corse in macchina, ma anche una manciata di ricordi. Incontriamo un nutrito gruppo che porta con se questa amica speciale ancora in moltissime avventure:

Quando è nata l’associazione? Quanti siete a condividere questa passione?

“La nostra associazione nasce nel 1997 per volontà’ di un gruppo di amici appassionati della Fiat 500, questa piccola auto che ha fatto la storia della nostra crescita economica e del nostro sviluppo.

I soci fondatori del club, alcuni purtroppo non sono più tra noi, sono molto attivi e partecipano alla vita della nostra associazione con tanto entusiasmo che hanno trasmesso ad un numero importante di persone, tanto che oggi contiamo circa un centinaio di soci.”

Cosa significa far parte di un gruppo di questo tipo?

“E’ ovvio che ciò che ci accomuna in primis è la passione per le auto, che a nostro dire sono bellissime, sono “coccolate” e a volte anche un po’ “viziate”. Nei nostri viaggi fanno sicuramente le “primedonne”, facciamo attenzione alle buche, alla pioggia, se qualcuno si avvicina e osa toccarle senza autorizzazione del proprietario, passa un momento poco piacevole. E durante le manifestazioni tante e tante foto!Ma la cosa più bella è il rapporto di amicizia che si crea tra le persone, la complicità tra tutti gli iscritti, si fanno belle gite, escursioni,cene ed eventi sociali e culturali.

Importante per il nostro club è la partecipazione, ormai da tanti anni al trasporto della calza più lunga del mondo organizzata dal Centro sociale Pilastro.”

A quali eventi avete partecipato nell’ultimo periodo?

“Questo anno le nostre 500 sono state parte integrante ed importante del Carnevale viterbese ed hanno fatto sfoggio di colori e personalità. Si fanno progetti per tutto l’anno con la partecipazione ad eventi organizzati anche da altri club, viaggi, escursioni giornaliere con gite culturali e sociali, ma l’evento più importante è la realizzazione del Raduno Nazionale che organizziamo a Viterbo. Quest’anno siamo arrivati al 22esimo raduno che si svolgerà il 9 settembre2018.”

Che si prova a sfrecciare tutti insieme su una vecchia ma gloriosa 500?

“È massiccia la partecipazione di tanti club ed abbiamo cinquecentisti che arrivano da tutta Italia; in questa occasione cerchiamo di organizzarci anche per far conoscere alle persone le bellezze della nostra Viterbo.

È bello vedere queste piccole macchine tutte colorate rombanti che invadono la nostra città.

E che dire di una scuola di fotografe americane che tutti gli anni vengono a Viterbo per fare un reportage fotografico con le nostre “gloriose” Fiat 500 che faranno così il giro del mondo, anche questo anno il 13 maggio faremo sfoggio delle simpatiche e colorate “Cinquine”.”

 

Che rapporto si instaura con essa?

“ Un rapporto di assoluta amicizia e solidarietà e proprio per questo dobbiamo dire un grazie speciale a tutti quelli che lo scorso 10 settembre in occasione del nostro 21 raduno e d una allerta meteo che ha bloccato tutte le manifestazioni a Viterbo si sono presentati ugualmente alla nostra festa con lo scopo di passare insieme una giornata che di bello ha rafforzato i rapporti umani e di amicizia.”

Progetti futuri?

“Per i progetti futuri…che dite, se ci sarà la possibilità vi racconteremo qualcosa prossimamente.”

Potete raccontarci un aneddoto curioso?

“Viaggiare, viaggiare ancora per tutta l’Italia, Sicilia, Sardegna, Costiera Amalfitana e tanti altri posti per poi andare “dove ci porta il cuore”!”