Via Sant’Andrea, sprofondamenti evidenti nel cuore di Pianoscarano. Il Comune transenna e dopo un mese tutto resta abbandonato a sé

Via Sant’Andrea, sprofondamenti evidenti nel cuore di Pianoscarano. Il Comune transenna e dopo un mese tutto resta abbandonato a sé

Via Sant'Andrea non regge. In alcuni punti segni di sprofondamento evidenti. Circa un mese fa una serie di cedimenti. Un lastrone di peperino a ridosso di una casa, nel tratto in cui è presente un camminamento, si è inclinato verso il vuoto subito sotto. Un metro più in là alcuni sampietrini sono andati giù.

ADimensione Font+- Stampa

Via Sant’Andrea non regge. In alcuni punti segni di sprofondamento evidenti. Circa un mese fa una serie di cedimenti. Un lastrone di peperino a ridosso di una casa, nel tratto in cui è presente un camminamento, si è inclinato verso il vuoto subito sotto. Un metro più in là alcuni sampietrini sono andati giù.

Il Comune di Viterbo è intervenuto transennando l’area, poi il silenzio. Una manciata di transenne unite tra loro dal nastro plastico bianco-rosso. Ora il nastro non c’è più, strappato. Rimangono le transenne, alcune senza senso ormai. 

Il tutto a ridosso di una serie di palazzetti, disabitati. I residenti sono perplessi. Non si è visto nessuno a verificare la situazione. Le transenne sono state spostate e hanno perso completamente la loro funzione e nessuno è intervenuto. A ridosso continuano a parcheggiare le automobili, anzi hanno spostato un po’ le transenne per farlo meglio. 

Il tutto nel cuore di Pianoscarano, a pochi metri dalla bella chiesa di Sant’Andrea. Viterbo ha diversi problemi di rischi sprofondamento a causa delle numerose cavità su cui poggia. Ma forse finché non si apriranno cavità grandi da tirare dentro qualche macchina, speriamo mai qualche passante, la questione non sarà mai affrontata con la giusta attenzione.