Venduta l’isola Bisentina, i del Drago la cedono alla Fondazione farmaceutica Rottapharm

Venduta l’isola Bisentina, i del Drago la cedono alla Fondazione farmaceutica Rottapharm

Si tratterebbe, anche se non sarebbe stato perfezionato il contratto, della Fondazione farmaceutica Rottapharm. Fondata per volontà del professore universitario Luigi Rovati e poi acquistata dall'azienda svedese Meda. L'isola è stata per circa due secoli nelle proprietà della famiglia del Drago, ultimo proprietario della famiglia sembra dunque essere la principessa Angelica.

ADimensione Font+- Stampa

Vendita della Bisentina, l’affare sembrerebbe essere chiuso. Nello scorso mese di aprile La Fune, rilanciando un’importante intervista realizzata da Radiogiornale (il giornale del Lago di Bolsena) aveva parlato di una Fondazione italiana interessata all’acquisto.

Per l’esattezza era stato lo stesso principe Ferdinando Del Drago, erede del principe Giovanni, ad affermare: “E’ vero, l’isola è stata messa in vendita. Una Fondazione italiana è interessata all’acquisto”.

Si tratterebbe, anche se non sarebbe stato perfezionato il contratto, della Fondazione farmaceutica Rottapharm. Fondata per volontà del professore universitario Luigi Rovati e poi acquistata dall’azienda svedese Meda. L’isola è stata per circa due secoli nelle proprietà della famiglia del Drago, ultimo proprietario della famiglia sembra dunque essere la principessa Angelica.

Sempre da indiscrezioni si parla di una cifra tra i cinque e i sette milioni di euro.

  • pascal91

    Comunque si chiama Fondazione Rovati