Vandalizzata la valle di Faul, dal “we figa” ai messaggi di amore in bomboletta spray

Vandalizzata la valle di Faul, dal “we figa” ai messaggi di amore in bomboletta spray

La "vandalizzazione di Faul" ha tenuto banco nelle ultime ore anche sui social, dove non sono mancati i buoni pensieri verso gli esecutori dell'atto. "Se individuavo che era stato gli facevo pulire con la lingua", uno dei tanti.

ADimensione Font+- Stampa

Un “We figa” bello stampato sul polpaccio del “gigante” e una serie di messaggi “urbi et orbi” rigorosamente in bomboletta spray sulle superfici lisce dell’area giochi. Vandali in azione, durante il fine settimana, in quello che è stato immaginato come punto di approdo per chi viene in visita alla città: valle Faul.

Rigorosamente ignoti gli autori del gesto, anche se lo spray e la scritta “io c’ho il flow” rimandano a qualche writer della scena hip-hop locale. Anche se veramente ancora alle fasi rudimentali. La “vandalizzazione di Faul” ha tenuto banco nelle ultime ore anche sui social, dove non sono mancati i buoni pensieri verso gli esecutori dell’atto. “Se individuavo che era stato gli facevo pulire con la lingua”, uno dei tanti. 

Sta di fatto, per quanto riguarda l’area giochi, che nessun bambino ci ha ancora messo piede mentre per i vandali tutto è stato più comodo.

valle-faul-02