Valentini (Pd): “Il Lazio è la sesta regione per beni confiscati alle mafie, va tenuta la guardia alta”

Valentini (Pd): “Il Lazio è la sesta regione per beni confiscati alle mafie, va tenuta la guardia alta”

“I beni sequestrati – prosegue Valentini – sono in tutto 1270. I comuni del Lazio in cui si registra il maggior numero di immobili confiscati sono: 14 a Fiuggi, in provincia di Frosinone; 98 a Cisterna di Latina, 76 a Sabaudia e 71 a Fondi, in provincia di Latina; 12 a Tarquinia, in provincia di Viterbo; 41 a Velletri, in provincia di Roma. 446 beni, nella città di Roma. Sono invece 523 le aziende confiscate nel Lazio, terza regione italiana dopo Sicilia e Campania”.

ADimensione Font+- Stampa

“Il Lazio è la sesta regione in Italia per beni confiscati alle mafie, dopo Sicilia, Campania, Calabria, Puglia e Lombardia”. Questo è quanto dichiara Riccardo Valentini, consigliere regionale del Pd e vice presidente della Commissione agricoltura.

“I beni sequestrati – prosegue Valentini – sono in tutto 1270. I comuni del Lazio in cui si registra il maggior numero di immobili confiscati sono: 14 a Fiuggi, in provincia di Frosinone; 98 a Cisterna di Latina, 76 a Sabaudia e 71 a Fondi, in provincia di Latina; 12 a Tarquinia, in provincia di Viterbo; 41 a Velletri, in provincia di Roma. 446 beni, nella città di Roma. Sono invece 523 le aziende confiscate nel Lazio, terza regione italiana dopo Sicilia e Campania”.

Dati che devono far riflettere sulla capacità da parte delle organizzazioni criminali di radicarsi nel tessuto socio-economico. E’ fondamentale che le istituzioni mantengano sempre alta la guardia nella tutela del territorio e della legalità.

Banner
Banner
Banner