Urcionio: oggi alla Camera dei Deputati Bernini sollecita risposte dal Governo

Urcionio: oggi alla Camera dei Deputati Bernini sollecita risposte dal Governo

Il deputato del Movimento 5 Stelle tornerà a chiedere al Ministro dell’Ambiente Galletti cosa intende fare il Governo per accertare le cause dello sversamento scoperto da Viterbo Civica nelle scorse settimane

ADimensione Font+- Stampa

L’inquinamento dell’Urcionio torna ad essere citato in Parlamento. Il deputato del Movimento 5 Stelle Massimiliano Bernini in settimana, forse già oggi, tornerà a chiedere al Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti cosa intende fare il Governo, tramite le forze dell’ordine locali, per accertare le cause dello sversamento scoperto da Viterbo Civica nelle scorse settimane.

Massimiliano Bernini aveva già depositato lo scorso 20 aprile una interrogazione scritta insieme ad altri deputati del Movimento 5 Stelle. Un’interrogazione che non ha ancora avuto risposte ed è per questo motivo che il deputato vetrallese ha deciso di ribadire a voce l’interrogazione al Ministro.

Durante il sopralluogo il deputato insieme al consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Gianluca De Dominicis aveva riscontrato la presenza di uno strato di melma nera misto a schiuma stagnante superficialmente proprio sotto al ponte pedonale della via Francigena e nel punto in cui il torrente Freddano salta nel fiume Urcionio una schiuma biancastra.

Bernini insieme ai suoi colleghi aveva indicato al Ministero l’esistenza del depuratore gestito da Talete Spa a monte della zona. Date queste premesse Bernini e gli altri hanno chiesto al Ministro “quali iniziative intenda avviare per individuare le cause dello sversamento e nell’immediato per scongiurare il rischio ambientale”.

Il fiume Urcionio sfocia a sua volta nel fiume Marta che lungo il suo corso attraversa zone agricole ed aree d’interesse naturalistico, sfociando poi nel Mar Tirreno all’altezza di Tarquinia.