Unione \ 17.000€ per la Banda, Vannini: “Scelta diversamente condivisibile”

Unione \ 17.000€ per la Banda, Vannini: “Scelta diversamente condivisibile”

"Avrei mandato inviti ad offerta a 400 notabili viterbesi e meno viterbesi consigliando una offerta di 50 euro"

ADimensione Font+- Stampa

“Aprire il Teatro così è una decisione legittima, ma diversamente condivisibile”. L’ex assessore comunale di Viterbo Andrea Vannini interviene in merito al dibattito che si è acceso intorno alla riapertura del Teatro dell’Unione inaugurato con il concerto della Banda della Marina per il quale l’amministrazione ha stanziato 17.000€. Un terzo del budget di 50.000€ messo a bilancio per la stagione teatrale.

“Legittima – dice Vannini – la decisione del Comune ma diversamente condivisibile. Invece di inaugurare spendendo (sembra un terzo del budget disponibile per la programmazione), personalmente avrei fatto un evento simbolico, magari un monologo fatto da un buon attore e magari anche gratis (penso ad artisti viterbesi che sono sicuro si sarebbero prestati), avrei mandato inviti ad offerta a 400 notabili viterbesi e meno viterbesi consigliando una offerta di 50 euro, e avrei utilizzato gli incassi, al netto delle eventuali spese, come integrazione del budget per il cartellone autunnale. Tutto qui, semplice nell’idea, impegnativo sicuramente più di portare la Banda della Marina, ma corretto verso la cittadinanza… Viva la Banda”.

Una sorta di chiamata alle armi, per aiutare il Comune a raccimolare soldi per la stagione teatrale. Ma si è preferito spendere tanto.

Banner
Banner
Banner