Una targa per Luigi Petroselli all’ingresso del liceo Buratti

Una targa per Luigi Petroselli all’ingresso del liceo Buratti

Installata ieri mattina alla presenza dei familiari dell'ex primo cittadino della Capitale e degli studenti del liceo che un tempo frequentò anche lui

ADimensione Font+- Stampa

Viterbo rende omaggio a uno dei suoi cittadini più illustri, Luigi Petroselli, il cui nome ora compare su una targa all’ingresso del liceo classico Mariano Buratti. Un’onorificenza voluta dal comune di Viterbo donata ieri mattina alla presenza del sindaco Michelini, del presidente della provincia Mazzola, dei familiari di Petroselli, e di don Angelo Massi, autore del libro “il compagno Petroselli”.

“A Luigi Petroselli (1932–1981), cittadino viterbese, amato sindaco di Roma, alunno presso questo liceo, nel 35° anniversario della morte. Viterbo, 7 ottobre 2016”. Questo il testo apposto sulla targa installata ieri mattina, durante una cerimonia alla quale hanno preso parte anche gli studenti del licelo Buratti. Due ragazzi hanno avuto poi l’onore di ricordare Petroselli attraverso articoli e considerazioni personali.

Tra i tanti interventi c’è stato anche quello della nipote Danila, che ha ringraziato il comune a nome della moglie Aurelia e dei familiari. Anche il sindaco Michelini ha voluto ricordare l’ex primo cittadino della Capitale che, a suo dire, è riuscito nel suo compito dove altri hanno fallito, riuscendo a gettare le basi per le realtà periferiche che oggi sono realtà. “Tutti noi dovremmo imparare molto da Luigi Petroselli”.

Banner
Banner
Banner