Un fondo per salvare i piccoli comuni dall’estinzione

Un fondo per salvare i piccoli comuni dall’estinzione

In discussione in questi giorni alla Camera la legge per creare un fondo di cento milioni di euro per i piccoli borghi

ADimensione Font+- Stampa

Cento milioni di euro per salvare i piccoli borghi dall’estinzione. Questo l’argomento in discussione in queste ore alla Camera dei Deputati. Un fondo attivo dal 2017 al 2023 per finanziare gli investimenti sui comuni con meno di 5mila abitanti, schiacciati dai vincoli del patto di stabilità.

Una legge che anche nel nostro territorio potrebbe aiutare i piccoli borghi a sopravvivere allo spopolamento e alla mancanza di fondi per creare opere e attrarre turisti e popolazione. Il voto finale alla legge è previsto per la fine del mese, poi il provvedimento passerà in Senato.

Il fondo potrebbe portare semplificazioni  in materia di banda larga, norme sugli alberghi diffusi e sul dissesto idrogeologico. I contributi stanziati saranno impiegati per la riqualificazione del patrimonio immobiliare in abbandono, la manutenzione del territorio con priorità alla tutela dell’ambiente, la messa in sicurezza di strade e scuole, la possibilità di acquisire case cantoniere e tratti di ferrovie dismesse da rendere disponibili per attività turistiche, la promozione delle produzioni agroalimentari a filiera corta.

Banner
Banner
Banner