Un fine settimana nel segno del ‘Terra Madre Day’. Tanti appuntamenti di Slow Food nella Tuscia

Un fine settimana nel segno del ‘Terra Madre Day’. Tanti appuntamenti di Slow Food nella Tuscia

Il Terra Madre Day è un progetto di Slow Food su scala globale che unisce comunità del cibo di 160 Paesi che condividono una visione di produzione alimentare radicata nelle economie locali e che rispetti l’ambiente, le conoscenze tradizionali, la biodiversità e il gusto.

ADimensione Font+- Stampa

A Viterbo e nella Tuscia Slow Food celebra il ‘Terra Madre Day. Per il ponte dell’Immacolata nella provincia di Viterbo tanti appuntamenti per per tutelare i prodotti e le culture culinarie locali.

Un lungo fine settimana ricco di appuntamenti enogastronomici per festeggiare il Terra Madre Day. È quanto propone Slow Food Viterbo e Tuscia a partire dall’8 all’11 dicembre, e non solo, attraverso un programma di iniziative che coinvolgono soci, produttori dei Presìdi, comunità del cibo, osti e cuochi, docenti, produttori locali, bambini.

Il Terra Madre Day è un progetto di Slow Food su scala globale che unisce comunità del cibo di 160 Paesi che condividono una visione di produzione alimentare radicata nelle economie locali e che rispetti l’ambiente, le conoscenze tradizionali, la biodiversità e il gusto.

“Quest’anno il Terra Madre Day – spiega Claudia Storcè, presidente di Slow Food Viterbo e Tuscia – è dedicato alla prima campagna di raccolta fondi di Slow Food, Ama la Terra, difendi il Futuro!, utile a far sì che Slow Food possa continuare le sue attività di organizzazione non-profit in modo indipendente. Inoltre, la raccolta fondi sarà una dimostrazione concreta della solidarietà e della convivialità tra le reti di Terra Madre, unite per la stessa causa anche con una piccola donazione”.

Per l’occasione Slow Food Viterbo e Tuscia invita soci, amici e appassionati di enogastronomia a prendere parte ai tantissimi appuntamenti in programma in tutta la provincia. A partire da giovedì 8 dicembre all’osteria “Al Vecchio Orologio” a Viterbo, e fino all’11 dicembre, propone “La Tuscia in calice”, ogni sera a cena un produttore di vino in ordine di data: Stefanoni di Montefiascone, Pacchiarotti di Grotte di Castro, Cordeschi di Acquapendente e Papalino di Castiglione in Teverina. Sempre giovedì 8 dicembre al ristorante “Da Benedetta” a Vetralla “Cibo, amore e tra-la-la”, serata speciale dedicata ai prodotti di stagione e a km zero dell’azienda agricola Il Cardellino.

Venerdì 9 dicembre appuntamento a Farnese al ristorante “La Piazzetta del Sole” con una cena con menu degustazione dove saranno protagoniste patate e legumi con i produttori della Cooperativa Ccorav di Grotte di Castro. Sempre lo stesso giorno al ristorante “Il Vicoletto 1563” a Vignanello propone “Tradizione al naturale”, con un menu dove protagonisti sono i Presidi Slow Food e la Deco del Pamparito, pane tipico locale. Interverrà il produttore di vini Georgea Marini di Gradoli. E ancora a Grotte Santo Stefano l’agriturismo “Il Casaletto” presenta nel corso della serata i loro salumi e ovviamente la Susianella di Viterbo, Presìdio Slow Food, Doppi Sensi di Tuscania con vino e olio extravergine di oliva, Trappolini di Castiglione in Teverina con la sua ampia varietà di vini.

Sabato 10 dicembre, giornata clou del Terra Madre day, ingresso libero al “Caffè Letterario” a Viterbo, per incontri con i produttori, laboratori per bambini e aperitivo alla presenza di: Prosciuttificio Coccia Sesto di Viterbo con i loro salumi e ovviamente la Susianella di Viterbo, Presìdio Slow Food; Frantoio Battaglini di Bolsena, con l’olio extravergine di oliva; Doppi Sensi di Tuscania con l’olio extravergine di oliva, legumi e farine; Agriturismo Valentini di Tuscania con pomodoro, pasta e vino; La Riserva Bio di Tuscania con l’olio extravergine di oliva; Regina Braconi di Tuscania con miele, composte e zafferano; l’azienda Abbazia Nullius di San Martino al Cimino con olio biologico e prodotti derivanti dalla trasformazione di marroni. Sempre lo stesso giorno all’Agriturismo Valentini a Tuscania, cena con “Menu maremmano” a base dei propri prodotti: pasta di semolato di grano duro Senatore Cappelli, pomodoro, vino , salumi e carne di maiale di Cinta senese. Per l’intera giornata del 10 dicembre il Prosciuttificio Coccia Sesto di Viterbo riserverà uno sconto del 10% a tutti i soci Slow Food, esibendo la tessera.

Domenica 11 dicembre il Terra Madre Day si trasferisce al Caffeina Christmas Village, esattamente in piazza San Carluccio a Viterbo, con degustazione guidata e apericena a buffet con i produttori: Cose di Macchia di Bassano Romano con i tartufi; Azienda agricola Pira di Ischia di Castro con i formaggi; Giardini di Ararat di Bagnaia con i salumi di coniglio leprino dei Monti Cimini; Lamponi dei Monti Cimini di Viterbo, con le composte; l’azienda agricola Luna di Tuscania con le lumache; Forno del Duca di Viterbo con i dolci; Cancellieri di Cura di Vetralla con i dolci.

Infine, venerdì 16 dicembre allo “Chalet Garbini 1908” a Viterbo, aperitivo “Mangia e bevi” con il brocktail, un cocktail innovativo con il brodo in quanto ingrediente di recupero e dal valore aggiunto, alla presenza del produttore del coniglio leprino dei Monti Cimini “Giardini di Ararat”.

Per saperne di più e avere aggiornarmenti consultare le pagina Facebook di Slow Food Viterbo e Tuscia o inviare mail a [email protected] o tel. 331.9031439 – 335.318537.

Banner
Banner
Banner