Un consiglio straordinario sullo sport, Fratelli d’Italia sostiene la richiesta di Insogna

Un consiglio straordinario sullo sport, Fratelli d’Italia sostiene la richiesta di Insogna

"E’ tempo - così da Fratelli d'Italia - che Michelini scenda dalle nuvole dove si è beatamente adagiato nei quattro anni della sua amministrazione per cominciare a governare, in maniera seria, una città sempre più trascurata, a partire dagli impianti sportivi al degrado delle periferie, alla questione rifiuti fino alla scarsa valorizzazione delle potenzialità turistiche del capoluogo".

ADimensione Font+- Stampa

Impianti sportivi viterbesi, da Fratelli d’Italia pronti a raccogliere l’appello del consigliere Insogna.

“Siamo pronti ad accogliere positivamente la proposta del consigliere comunale Sergio Insogna riguardo un consiglio comunale straordinario per ufficializzare meglio gli impegni dell’amministrazione e del sindaco sugli impianti sportivi e relativi progetti”. Fratelli d’Italia si dimostra aperta e favorevole alla discussione circa la questione recentemente sollevata dal sindaco Michelini per l’ipotizzata realizzazione di un campo da calcio in erba sintetica dove poter far allenare la Viterbese.

“Siamo consapevoli che la proposta originale del primo cittadino è in realtà l’ennesima trovata elettorale senza fondamento, avanzata, tra l’altro, a breve distanza dalla bocciatura di un progetto simile da realizzarsi nell’oratorio della Mazzetta.

Insogna ha ragione quando parla di presa per i fondelli, tanto più che non esistono in bilancio fondi utilizzabili per tale capitolo di spesa.

E’ tempo che Michelini scenda dalle nuvole dove si è beatamente adagiato nei quattro anni della sua amministrazione per cominciare a governare, in maniera seria, una città sempre più trascurata, a partire dagli impianti sportivi al degrado delle periferie, alla questione rifiuti fino alla scarsa valorizzazione delle potenzialità turistiche del capoluogo.

Per questo motivo sottoscriviamo la necessità di un consiglio comunale straordinario sulla materia e siamo pronti a firmare la richiesta già da domani mattina”.