Un caffè insieme – “Se parlassimo della mamma nell’Islam?”

Un caffè insieme – “Se parlassimo della mamma nell’Islam?”

Cari lettori, in occasione della festa mamma, che ci sarà il 14 maggio (nei paesi arabi è stata festeggiata il 21 marzo), ho ritenuto necessario e doveroso parlarvi di come l'Islam dia la giusta importanza alle madri di tutto il mondo, nessuna esclusa, a prescindere dal credo religioso.

ADimensione Font+- Stampa

Cari lettori, in occasione della festa mamma, che ci sarà il 14 maggio (nei paesi arabi è stata festeggiata il 21 marzo), ho ritenuto necessario e doveroso parlarvi di come l’Islam dia la giusta importanza alle madri di tutto il mondo, nessuna esclusa, a prescindere dal credo religioso.

L’Islam eleva la figura materna riconoscendole un ruolo fondamentale nella società. Si raccomanda di trattare la propria madre nel miglior modo possibile . Venne un uomo dal profeta Muhammed (pace e benedizione su di lui) e gli disse: “O inviato di Allah, chi è il più meritevole della mia buona amicizia?”; e il Messaggero rispose: “Tua madre”. E l’uomo disse successivamente: “E poi chi altro?”. Il profeta (pbsdl) rispose di nuovo: “Poi tua madre”.

L’uomo chiese ancora: “E poi chi ?”. Ed era la stessa risposta: “Tua madre”. E quando l’uomo chiese per la quarta e ultima volta il profeta (pbsdl) rispose : “Poi tuo padre”.

I sapienti commentano che le madri sono state nominate 3 volte perché sono costrette a soffrire in 3 occasioni: durante la gravidanza, il parto e durante lo svezzamento. Ed è proprio per questo motivo che si dice che le porte del Paradiso stiano sotto i piedi delle proprie madri. Vi dico anche, che oltre a cercare di essere dei bravi musulmani (avendo così la benedizione di Allah) bisogna avere la benedizione di entrambi i genitori per poter raggiungere il Paradiso e per poter vivere con i beati, ma si deve conquistare in particolar modo la benedizione della propria madre, perché con un solo suo Du3a (un invocazione a Dio) si potrebbe cambiare la sorte o il destino del figlio o della figlia.

Quindi amate le vostre mamme e rispettatele come tali, poiché è proprio grazie a loro che siamo venuti al mondo.
La cosa che le rende particolari è il fatto che a prescindere dalla strada che decidiamo di seguire, loro non ci abbandoneranno mai; anzi ci sosterranno sempre affinché noi, figli, possiamo raggiungere i nostri sogni.

Ricordiamocelo, anche se non saremo dei figli modello le nostre mamme ci ameranno sempre così come siamo, senza cambiare una virgola di noi. Questa è l’enessima prova, che ci mostra effettivamente, che dobbiamo amarle ed essere grati di averle sempre e comunque accanto nei momenti di gioia e nei momenti più duri.

Almeno in questo giorno, come figli, dimostriamo loro il nostro più sincero amore. Grazie a te mamma per tutto quello che hai fatto e per tutto quello che fai. Sei la persona che nonostante i problemi e le difficoltà mi è rimasta sempre accanto in ogni momento. Sei una donna forte, e questo lo so benissimo, che è riuscita a ottenere ciò che più desiderava con le proprie forze. Devi raggiungere ancora degli obiettivi, io ti starò accanto, farò del mio meglio te lo prometto, stanne certa. Ancora tantissimi auguri a tutte voi mamme e soprattutto alla mia.