Un caffè insieme – La vita di un autentico musulmano

Un caffè insieme – La vita di un autentico musulmano

Carissimi lettori se avete compreso la vera natura di un musulmano, comprenderete che non può vivere nell'umiliazione, in una condizione servile o di sottomissione. Egli è destinato a diventare il dominatore e nessuna potenza terrena potrà dominarlo o costringerlo al giogo. Infatti, l'Islam gli inculca delle qualità che non possono essere eclissate da nessuna lusinga e da nessuna illusione.

ADimensione Font+- Stampa

Carissimi lettori se avete compreso la vera natura di un musulmano, comprenderete che non può vivere nell’umiliazione, in una condizione servile o di sottomissione. Egli è destinato a diventare il dominatore e nessuna potenza terrena potrà dominarlo o costringerlo al giogo. Infatti, l’Islam gli inculca delle qualità che non possono essere eclissate da nessuna lusinga e da nessuna illusione.

Dopo aver vissuto una vita rispettabile e onorevole su questa terra, egli ritornerà al suo Creatore, il Quale verserà sopra di lui le Sue benedizioni, perché ha adempiuto al suo dovere in modo onorevole, ha portato a termine con successo la sua missione e il suo esame ha avuto esito favorevole. Egli ha avuto il successo nella vita terrena e conoscerà nella vita futura, la pace, la gioia e la felicità eterne. In ogni tempo, in ogni luogo, in mezzo a tutti i popoli, ,coloro che hanno riconosciuto Allah e hanno amato la Verità, hanno creduto in questa religione e vi si sono conformati.

Costoro furono, tutti i musulmani, sia nel caso che essi abbiano chiamato questo modo di vivere l’Islam, sia che lo abbiano chiamato altrimenti. Quale che sia stato il nome, il comportamento loro fu quello significato dalla parola Islam, e solamente di Islam si trattò.

Allah ha dato all’uomo la possibilità di istruirsi, di pensare e di meditare, nonché la conoscenza del bene e del male. Egli, inoltre, gli ha conferito una relativa libertà di volere e di agire. È nell’esercizio di questa libertà che l’uomo viene messo alla prova: il suo sapere, la sua sapienza, il suo discernimento, la sua libertà di volere e di agire sono tutti provati. In ciò l’uomo non è stato obbligato di tal genere falserebbe il senso stesso di questa messa in prova. Se durante un esame siete obbligati a dare una risposta data ad una determinata domanda, l’esame diventa inutile.

Il vostro merito non potrà essere convenientemente valutato se non nel caso che vi sia concessa la libertà di rispondere alle domande, secondo la vostra conoscenza e la vostra personale comprensione. Se la vostra risposta sarà esatta, sarete promossi e potrete continuare a progredire. Se la risposta sarà errata, il vostro fallimento vi impedirà di progredire; la stessa cosa avviene per quanto concerne la condizione dell’uomo nel mondo. Il Signore gli ha donato la libertà di volere e di agire, in guisa che egli possa scegliere liberamente lo stile di vita che egli stringa essere buono.

Colui che conosce Allah e i Suoi attributi, conosce l’alfa e l’omega della realtà. Egli non potrà andare fuori strada, perché il suo primo passo è sulla via giusta ed è sicuro della destinazione, del viaggio e della vita. In ciascuno stadio della sua ricerca, la sua consapevolezza di Allah gli impedirà di fare un cattivo uso della scienza e dei metodi scientifici.

Egli sarà un uomo rispettato, amato, popolare. Nessuno, più di lui, può essere degno d’ amore, poiché vive una vita di carità e di bontà. Renderà giustizia a tutti, svolgerà le sue funzioni in modo onesto e lavorerà, sinceramente, per bene di tutti. Attirerà con tutta naturalezza il cuore delle persone, il loro amore e la loro stima. Tutti lo onoreranno e avranno fiducia in lui. Nessuno né è più degno di lui, perché non è spergiuro, ma al contrario è un modello di dirittura morale, fedele alla parola ed onesto nelle azioni. Sarà buono e giusto in tutti i suoi affari, perché sa che Allah è Onnipresente e sempre vigile. Non ci sono parole per descrivere esaurientemente un uomo siffatto! In qual modo qualcuno potrebbe non fargli credito?