Un caffè insieme – Il Corano e l’inizio dell’Universo

Un caffè insieme – Il Corano e l’inizio dell’Universo

Carissimi lettori, anche oggi continuerò a parlare di ciò che unisce la scienza e i versetti coranici. Prima di affrontare l’argomento di questo articolo, vorrei ricordare che questa settimana i musulmani ricorderanno il 12 di Rabi El Awal , come data di nascita del Profeta Muhammed (pace e benedizione su di lui).

ADimensione Font+- Stampa

Carissimi lettori, anche oggi continuerò a parlare di ciò che unisce la scienza e i versetti coranici. Prima di affrontare l’argomento di questo articolo, vorrei ricordare che questa settimana i musulmani ricorderanno il 12 di Rabi El Awal , come data di nascita del Profeta Muhammed (pace e benedizione su di lui).

Allah l’Eccelso afferma nel 11• verso di Sura “I Romani “ nel sublime Corano: “È Allah che dà inizio alla creazione e la reitera; quindi a Lui sarete ricondotti”. L’Altissimo dichiara in questo versetto che è l’Unico a creare tutto e tutti gli esseri di questo universo dal nulla. Ciò può essere conosciuto solo attraverso i chiarimenti del Corano che è una rivelazione da Allah. Riguardo al principio dell’universo il 117• verso di Sura “La Giovenca “ riporta: “Egli è il Creatore dei cieli e della terra; quando vuole una cosa, dice: “Sii” ed essa è”.

Quindi il Signore ci informa che l’universo è stato creato dal nulla; quello che precede la creazione dell’universo fa parte dell’aldilà e non lo conosce nessun altro altro che Allah. Il cervello umano è incapace di conoscere l’origine della materia e il primo modo della creazione perché tutto questo è riservato ad Allah e resterà tale per sempre.

Tutto quello che la mente umana è in grado di fare è limitarsi ad alcune teorie e presupposti. Il 52• verso di Sura “La Caverna “ sostiene: “Non li presi a testimoni della creazione dei cieli e della terra e neppure della creazione di loro stessi e certamente non accetterei l’aiuto dei corruttori!” . Il 30• verso di Sura “I profeti” dice: “Non sanno dunque i miscredenti che i cieli e la terra formavano una massa compatta? Poi li separammo e traemmo dall’acqua ogni essere vivente. Ancora non credono?”. Il sacro versetto è chiaro: l’universo in cui viviamo è stato creato, Dio ha iniziato la sua creazione da un pianeta iniziale unico ( fase del rattoppo : ratk).

L’Onnipotente ha dato l’ordine di far esplodere questo pianeta iniziale, è esploso e si è trasformato in fumo (fase del fumo) . Allah ha creato da questo fumo sia la terra che il cielo; vale a dire tutti i pianeti del cielo e quelli che stanno tra il cielo e la terra in tutte le forme della materia e dell’energia che ci sono note e ignote. Questa fase è designata sotto il nome dell’arrivo o venuta. La sua descrizione è riportata dal 9• al 12• verso di Sura “ Esposti chiaramente”: ” Di’: “Vorreste forse rinnegare Colui Che in due giorni ha creato la terra [e vorreste] attribuirGli consimili? Egli è il Signore dei mondi. Ha infisso [sulla terra] le montagne, l’ha benedetta e in quattro giorni di uguale durata ha distribuito gli alimenti”; [questa è la risposta] a coloro che interrogano. Poi si rivolse al cielo che era fumo e disse a quello e alla terra: “Venite entrambi, per amore o per forza”. Risposero: “Veniamo obbedienti!”. Stabilì in due giorni i sette cieli e a ogni cielo assegnò la sua funzione. E abbellimmo il cielo più vicino di luminarie e di una protezione. Questo è il decreto dell’Eccelso, del Sapiente!” .

Gli scienziati di fisica odierni teorizzano che l’inizio della creazione dell’universo con tutto quello che contiene come materia ed energia o tempo è il risultato di quello che designano come “ big-bang “ , il che conferma che è stato creato dal nulla. Dottor G.Gamow dice: “L’Universo era pieno di gas distribuito uniformemente e da questo gas è nato il processo di trasformazione atomica bei diversi elementi”.

James Heather , astronomo pensa: “Il più probabile è che la materia dell’universo era all’inizio un gas diffuso uniformemente nello spazio e che le nubi dell’universo sono state formate dall’accumulazione di questo gas”.