Farmacia di turno varese
Farmacia di turno milano
Farmacia di turno gela
Farmacia di turno padova
Farmacia sant anna
Farmacia di turno torino
Farmacia di turno taranto
Farmacia di turno agrigento
Farmacia di turno avellino
Farmacia di turno latina
Farmacia unich
Un caffè insieme – Donne musulmane sottomesse?

Un caffè insieme – Donne musulmane sottomesse?

Si parla molto spesso di ragazze e di donne musulmane sottomesse o dalla stessa religione o dal padre/fratello /marito. Ed è per questo motivo che voglio chiarire questo aspetto con voi.

ADimensione Font+- Stampa

Si parla molto spesso di ragazze e di donne musulmane sottomesse o dalla stessa religione o dal padre/fratello /marito. Ed è per questo motivo che voglio chiarire questo aspetto con voi.

Ritornando indietro nella storia, le donne prima dell’arrivo dell’Islam non avevano diritti civili. Il profeta Muhammed (pace e benedizione su di lui) condannò ogni comportamento immorale, insegnando ai suoi compagni ad amare i propri figli, crescerli bene e prendersi cura di loro indipendentemente dal sesso.

Sollecitò ad aver maggior attenzione delle figlie fino a quando crescono e si sposano. Egli disse: “Le donne sono la metà che manca agli uomini”. Questo probabilmente vi sembrerà impossibile. Ma la vera realtà è questa.

Se la priorità doveva essere data al fondamentale compito di crescere i figli e prendersi cura del loro benessere, le donne 1400 anni fa lavoravano e partecipavano attivamente alla vita sociale e politica; ad esempio la prima moglie del profeta Muhammed (pbsdl) era una commerciante in un secolo lontano da ogni concetto di modernità attuale.

Vi dico anche altro: nel suo ultimo sermone, il profeta Muhammed (pbsdl) ribadì la protezione e i diritti delle donne dicendo: “Gente! Quelli di voi che sono coniugati hanno dei diritti nei confronti delle loro mogli e le mogli a loro volta hanno diritti nei confronti dei loro mariti. Ricordate che le avete prese in moglie, dunque trattatele bene e siate gentili con loro. Loro sono le vostre compagne e le vostre continue sostenetrici”.

Tra l’altro il profeta enfantizzò il buon comportamento verso le donne dicendo che sono delicate e fragili come un bicchiere di cristallo. Vi state meravigliando, ne sono consapevole, ma è tutto ciò che questa religione cerca di insegnare; perciò ogni musulmano credente deve cercare di rispettare questi punti.

A oggi le donne musulmane vengono etichettate come donne sottomesse, le quali sono private di ogni diritto, ma questo non dipende dalla religione stessa; poiché molti mischiano la religione con le proprie tradizioni, rendendo lecito ciò che non lo è e illecito ciò che non lo è. Questo è grave. Quindi come soluzione bisogna capire nel modo più giusto possibile la religione che abbiamo scelto di seguire.

Molte donne musulmane velate occupano importanti e decisive posizioni all’interno della società. Ad esempio vi sono scrittrici, dottoresse, donne d’affari, professoresse, dirigenti di comunità, hostess, parlamentari, ministri ,etc…, e ciò dimostra che le continue affermazioni sulle donne musulmane sono errate.

Il coprirsi non deve essere interpretato come un gesto di sottomissione, anzi deve essere valutato come un atto di libertà. Ci sono donne che si scoprono, altre che si coprono. Sono e devono essere scelte libere .

  • pascal91

    Continua il viaggio onirico di questa ragazza nel magnifico mondo dell’Islam. Vi dico solo che per il diritto musulmano il matrimonio è un CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DELLA DONNA dietro corrispettivo in denaro, con tanto di garanzia per i difetti dell’oggetto/donna