Umberto Bossi a Viterbo, per lo scambio di auguri di Lega Federalista

Umberto Bossi a Viterbo, per lo scambio di auguri di Lega Federalista

Passerà alla storia della politica viterbese come "la cena degli Umberti". Da una parte Bossi e dall'altra Fusco, tra di loro i commensali della cena d'auguri in programma questa sera in un noto ristorante del capoluogo della Tuscia.

ADimensione Font+- Stampa

bossUmberto Bossi a Viterbo per lo scambio di auguri organizzato da Lega Federalista. Una presenza improvvisa, “un grande regalo” per dirla come Umberto Fusco. Circa un’ora fa il suo telefono ha squillato, dall’altra parte della cornetta Matteo Salvini: “Bossi si trova a Roma e vorrebbe essere a Viterbo questa sera”.

Per l’Umbertone etrusco un tonfo al cuore e una discreta commozione. È stato lui il pioniere del leghismo nella città dei papi. Già nel 2009 ha intavolato un lavoro costante e discreto per allacciare rapporti con la Lega Nord. Tanti i viaggi verso le sedi del Carroccio, l’incontro con sindaci e rappresentanti leghisti di ogni ordine e grado. “La presenza di Bossi questa sera è un segnale importante. Un riconoscimento significativo per il lavoro fino a oggi svolto”, ha commentato Fusco. Ora è lui il coordinatore della Tuscia per la Lega Nord. “Bossi ha deciso di esserci perché da tempo curioso del nostro progetto e del lavoro che abbiamo portato avanti qua”, puntualizza Fusco. Stasera alle 20 la cena al ristorante ‘A Casa’, ex Rinaldone.