Ubertini passa a FdI: “Forza Italia è un morto che cammina”

Ubertini passa a FdI: “Forza Italia è un morto che cammina”

Sul territorio Fratelli d'Italia conta 750 iscritti e il tesseramento prosegue a gonfie vele. "Segno tangibile della voglia di Destra che emerge in maniera evidente", commentano i vertici del gruppo politico a livello locale.

ADimensione Font+- Stampa

Da Forza Italia a Fratelli d’Italia. Il passaggio del consigliere comunale Claudio Ubertini al movimento guidato da Giorgia Meloni è stato reso noto ieri, in una conferenza stampa cui hanno partecipato diversi esponenti del movimento: i consiglieri comunali Luigi Buzzi e Gianluca Grancini, il coordinatore regionale Marco Marsilio, il referente nazionale Mauro Rotelli, il responsabile provinciale FdI, Giuseppe Talucci Peruzzi, il consigliere provinciale Alberto Cataldi.

“Oggi è un momento molto importante di cui siamo tutti molto soddisfatti – ha aperto Buzzi – poiché corrisponde al riconoscimento del contributo che Claudio Ubertini ha sempre apportato in Consiglio, dove si è impegnato con un lavoro costante e puntuale”.

“Se siamo arrivati a questa decisione – ha proseguito Ubertini – è perché ormai Forza Italia è un “morto che cammina”, una componente politica che non può fornire altro alla città di Viterbo, a differenza di Fratelli d’Italia che, invece, si contraddistingue per una forte attenzione per il territorio e i suoi bisogni.

Sono sicuro che questo passaggio riporterà in me l’entusiasmo e la voglia di fare che hanno caratterizzato il mio operato fin dall’inizio ma che, attualmente, stavano scemando di fronte al lassismo di un partito clinicamente assente.

“Mi faccio portavoce del benvenuto al consigliere Ubertini da parte di tutti gli esponenti del nostro movimento – ha aggiunto Marsilio – Fratelli d’Italia è stato, da sempre, aperto al mondo del centrodestra, e il passaggio di oggi ne è un ulteriore dimostrazione. Noi siamo per una politica di coesione e di progettualità, scevra da interessi e personalismi, che possa imporsi come valida alternativa per il governo del territorio. A partire anche da Viterbo, che affronterà il prossimo anno la sfida elettorale e dove adesso il gruppo più numeroso è proprio quello di Fratelli d’Italia, che ha saputo dimostrare una capacità di integrazione in grado di contrapporsi, in maniera evidente, agli aperti giochi di trasformismo che caratterizzano la politica locale.

“Nella nostra formazione contano i progetti e i fatti concreti – concludono Rotelli, Peruzzi e Cataldi – e è proprio questa chiarezza di intenti a premiarci tutti i giorni e a rendere possibili operazioni politiche come quella che stiamo ufficializzando oggi. Sul territorio siamo già arrivati a 750 iscritti ed il tesseramento prosegue a gonfie vele, segno tangibile della voglia di Destra che emerge in maniera evidente”.

“Il consigliere Ubertini rappresenta, in quest’ottica, un valore aggiunto che potrà contribuire ad un’ulteriore crescita del nostro partito”– chiosa Grancini.

ubertini 2

Natale Viterbo