Ubertini, Forza Italia: «su Esattorie abbiamo la coscienza pulita»

Ubertini, Forza Italia: «su Esattorie abbiamo la coscienza pulita»

«Stanchi di Luisa Ciambella che la butta in caciara, vogliamo sentire le parole del sindaco»

ADimensione Font+- Stampa

“Su Esattorie abbiamo la coscienza pulita”. Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale di Viterbo interviene a Sbottonati e replica alle parole di Luisa Ciambella rilasciate 24h durante la stessa trasmissione di Radio Verde. “Siamo stanchi delle sue parole – aggiunge – e vorremmo sentire la voce del sindaco”.

 

Questione multe, Esattorie. Cosa succede?

“Qui non esistono sono punti di vista. Ci sono i numeri e sui numeri non ci sono discussioni, sono oggettivi. Luisa Ciambella parla di cifre da capogiro e diciamo che non ci ha aiutato molto di capire. Insomma la butta in caciara”.

 

Lei dice lo stesso di voi. Precisamente “io non mischio le mele con le pere come fa la minoranza”.

“Abbiamo fatto semplicemente delle considerazioni su dati che ci sono stati forniti con un accesso agli atti. Il dato delle multe è chiaro. Su oltre 1,6 milioni di euro ne sono stati riscossi appena 51mila, questo è il dato fino al 31 agosto. Nessuno può smentirlo. In quel 1,6 milioni ci sono ancora 380 che devono scadere, certo. Ma su 1,2 milioni restanti, al 31 agosto, il dato è quello, non si può smentire”.

 

Lei dice che la presa in carico del servizio da parte di Equitalia, che lo ha ereditato da Esattorie Spa, è una fase complessa e quindi il dato è così per motivi tecnici che voi, dice, dovreste conoscere.

“Può essere che è come dice lei, non lo so”.

 

Fa una accusa precisa verso Forza Italia e la minoranza che fa capo alla vecchia Amministrazione: se aveste avuto “la stessa solerzia nel fronteggiare l’emergenza Esattore Spa durante il vostro mandato non saremmo qui”..

“Non credo sia così. Anche sulla questione affitti e sui 700mila euro non riscossi dal comune, non mi sembra che ciò che si riscuote ora non sia in linea con quello riscosso in precedenza. Purtroppo è una caratteristica dell’assessore quella di voler mettere le mani su quel che ha fatto la vecchia Amministrazione. Però ci sono gli atti che parlano, ma sarebbe opportuno che su certe cose parlasse il sindaco, noi vorremmo sentire la sua di voce. Non possiamo sempre sentire la voce dell’assessore”.

 

Su Esattore Spa avete la coscienza a posto?

“Mi sembra che anche il dirigente Quintarelli, di fronte a qualche problema, sia stato abbastanza attivo sulla questione. non credo ci siano responsabilità di nessuna natura”.

 

Perché mantengono lo stesso dirigente se c’erano dei problemi?

“Perché le sue capacità sono indiscutibili. Lo possono confermare anche gli attuali membri della maggioranza. Ma lei (Luisa Ciambella, ndr) ha questa grande passione per rivangare il passato”.

 

Sono andati in Procura due volte per queste vicende. Che ne pensa?

“Non mi sembra che siano uscite cose particolari”.

 

Affidare le carte alla magistratura garantisce anche voi?

“Assolutamente sì”.