Ubertini, c’è posta per te

Ubertini, c’è posta per te

Venti giorni d'attesa per vedere cinque atti, ma alla fine mancano i soldi per le copie

ADimensione Font+- Stampa

Oltre venti giorni per avere accesso ad alcuni atti del Comune, alla fine arrivati incompleti. Quello di Claudio Ubertini è stato sicuramente il caso della settimana, non tanto per la lentezza degli uffici comunali, quella capita un po’ dappertutto e Viterbo non fa certo la differenza, ma quanto per la risposta che gli stessi uffici hanno dato al consigliere forzista: “non ci sono i soldi per le copie”.

Alla fine della questione, infatti, Ubertini ha avuto accesso solamente a uno dei cinque atti per i quali aveva fatto richiesta. Per gli altri pare che la copisteria sia chiusa, quindi niente, non si possono vedere, nonostante la legge sia abbastanza chiara sulla cosa.